Stufato di piselli e verdure al microonde

Generalmente per stufato si intende un secondo piatto tipico dell’Italia del Nord. Da non confondere con il brasato, che è una tecnica diversa di cottura della carne.

Quando lo stufato è tagliato in piccoli pezzi prende il nome di spezzatino differenziandosi ulteriormente dalla ricetta classica dello stufato di carne.

Nel XIX secolo lo stufato costituiva il piatto di carne della domenica nel periodo invernale. Era anche la pietanza che, per le sue particolari modalità di cottura, era possibile trovare sempre pronta nelle osterie della Lombardia. Generalmente si preparava con il manzo, ma si usavano anche i tagli più fibrosi ricavati dalla macellazione dell’asino o del cavallo. La stufatura (o la brasatura, ottenuta appoggiando le braci accese sopra il coperchio del tegame) durava spesso 8-10 ore e rendeva morbida e sugosa una carne non particolarmente tenera. Infatti, lo stufato fa parte della categoria di carni “stracotte”, tipiche della bassa pianura padana.

Come accennavamo in apertura, generalmente lo stufato è inteso come un secondo di carne ma, come avviene per quasi tutte le ricette di questo mondo, esistono delle varianti alla ricetta classica che la reinterpretano ed in alcuni casi la reinventano stravolgendola completamente.

È il caso della ricetta che stiamo per proporvi, uno stufato di piselli e verdure che veste un classico minestrone con l’abito dello stufato. Il risultato finale è un piatto che, per sua natura, sicuramente non possiamo definire un secondo ma, a seconda delle porzioni che si fanno, possiamo servirlo tranquillamente come antipasto o come primo piatto ed è proprio in quest’ultima veste che quest’oggi ve lo proponiamo. Un primo piatto alternativo che saprà conquistarvi, specialmente nei mesi freddi dell’anno. Scopriamo cosa serve e cosa fare per realizzarlo.

Ingredienti per 4 persone:

– 160 gr di piselli gialli
– 160 gr di piselli verdi
– 30 gr di burro
– 1 spicchio d’aglio
– 1 cipolla
– 1 cucchiaino di zenzero
– 1 cucchiaino di garam masala
– 1 cucchiaino di cumino
– 1 melanzana
– 2 zucchine, tagliate a mezzelune
– 150 di cavolo (broccoli o zucca)
– 1 patata
– 2/3 carote
– 3 cucchiai di brodo vegetale
– 3/400 gr circa di pomodoro pelato

Procedimento:

Lavate e scolate i piselli. Metteteli in una ciotola e ricopriteli con acqua bollente. Riporli nel microonde e cuocerli per 20 minuti alla massima potenza, mescolando ogni 10 minuti. Lasciar riposare per 5-10 minuti, poi scolateli e metteteli da parte. Tagliate la cipolla a pezzetti e le verdure che avete scelto a dadini. Sciogliete il burro alla massima potenza per 30 secondi, poi aggiungete la cipolla, l’aglio, lo zenzero, il garam masala e il cumino. cuocete alla massima potenza per 3 minuti nel vostro microonde. Aggiungete le verdure appena tagliate, il brodo vegetale e il pomodoro. Cuocete alla massima potenza per 10 minuti (mescolate dopo 5 minuti circa) finché le verdure non sono cotte. Unite e mescolate i piselli con le altre verdure. Regolare di sale e pepe a piacimento. Scaldate alla massima potenza per 2 minuti, mescolando dopo 1 minuto. Siete adesso pronti per servire il vostro stufato che potete accompagnare con dei crostini di pane.