Involtini di tacchino alle mandorle

Quello che stiamo per presentarvi, in un certo senso potremmo definirlo un piatto che rivisita e reinventa il classico pollo alle mandorle, anche se non è da escludere che le sue origini possano essere altre. In effetti non disponiamo di nessuna notizia certa sulle origini di questo tanto originale quanto buono piatto, ciò non di meno ci sentiamo di consigliarvelo e di farvelo provare.

Ingredienti per 2 persone:

– 300gr di fesa di tacchino a fette
– 100gr di dote (carote, sedano, cipolla)
– 40gr di mandorle spellate
– 50g di prosciutto cotto
– vino bianco
– 1 foglia di alloro
– olio, sale e pepe

Procedimento:

Tritate le mandorle insieme al prosciutto, sarà il ripieno degli involtini. Disponete le fettine di carne sul piano di lavoro e battetele con batticarne. Salate e pepate ogni fetta e metteteci al centro il ripieno. Arrotolate la carne e chiudete con uno stuzzica denti. In un ampio tegame fate riscaldare l’olio e fateci saltare gli involtini con l’alloro girandoli di tanto in tanto. Mettete da parte gli involtini. Nello stesso olio fateci soffriggere la dote per qualche minuto. Rimettete gli involtini nel tegame, aggiustate di sale e irrorate con un bicchiere di vino bianco. Lasciate cuocere per 20min circa.