|⇨ Maccheroni col ferro al ragù

Ragù è un termine utilizzato per indicare sugo a base di carne cotto per molte ore a fuoco basso, composto da numerosi ingredienti (che variano a seconda delle regioni). In cucina sono utilizzati anche ragù di pesce: (di spigola, di cernia, o altri pesci), o di tofu (nel ragù vegetariano).


Spesso i ragù sono usati per condire pasta o sformati.

L’etimologia della parola ha le sue basi nel francese ragoût, sostantivo derivato da ragoûter, cioè “risvegliare l’appetito”, e originariamente indicava dei piatti di carne stufata con abbondante condimento che poi fu usato per accompagnare altre pietanze: in Italia, principalmente la pasta.

Durante il periodo fascista, il regime tentò di “italianizzare” il termine, visto come non puramente italiano e quindi non consono al vocabolario fascista, trasformandolo in ragutto.

Tipici ragù della cucina italiana sono:

  • Ragù napoletano
  • Ragù bolognese
  • Ragù potentino, noto in dialetto come ‘Ndrupp’c

Adesso che abbiamo ben compreso cosa intende per ragù, scopriamo come poterne impiegare una delle sue innumerevoli varianti per realizzare un ghiotto ed invitante primo piatto.

Ingredienti per 4 persone:

– 500 G Pasta Tipo Maccheroni Col Ferro Freschi
– 200 G Polpa Di Maiale Macinata
– 70 G Formaggio Pecorino Maiorchino Grattugiato
– 30 G Strutto
– 6 Pomodori Maturi
– Basilico Fresco A Foglia Riccia
– Sale
– Pepe

Procedimento:

Rosolare dolcemente la carne nello strutto. Lavare, spellare e privare dei semi i pomodori, quindi tagliarli a dadini e aggiungerli alla carne, unire il basilico e aggiustare di sale e pepe. Mettere il coperchio e cuocere a fuoco lento per 30 minuti. Condirvi la pasta unendo il pecorino.