Filetto di coniglio in crosta

Se siete interessati alla ricetta di questo buonissimo piatto intitolato “Il Coniglio alle castagne in crosta di pane”, significa o che siete in cerca di un modo alternativo di cucinare il coniglio, o state cercando la ricetta di un piatto tipico Abruzzese. In entrambi i casi siete arrivati nel posto giusto, infatti, di seguito potrete trovare la lista degli ingredienti, un’esaustiva descrizione del procedimento per cucinare questa deliziosa ricetta che vi regalerà un buonissimo piatto da servire ad amici e parenti.

Ingredienti:

– 1 Coniglio
– 250 G Polpa Di Vitello
– 250 G Polpa Di Maiale
– 50 G Fegatini Di Coniglio
– 200 G Carote, Peperoni E Patate
– 100 G Cipolla Tagliata Finemente
– 3 Spicchi Aglio Schiacciato
– 40 Cl Olio D’oliva Extra-vergine
– 20 Cl Vino Bianco
– 3 Uova
– 100 G Formaggio Parmigiano Grattugiato
– 150 G Pancetta Affumicata
– 500 G Pasta Sfoglia
– Sale q.b.

Procedimento:

Disossare il coniglio cercando di non far strappare la pelle e tenere da parte. Macinare la polpa di vitello e maiale molto finemente e tagliare le verdure a brunoise (piccoli quadrettini). Tagliare i fegatini a pezzetti e farli saltare velocemente in padella con olio caldo. Dentro una casseruola , versare l’olio, la cipolla, la carne macinata, la verdura e lasciare rosolare tutto insieme. Bagnare con il vino bianco, versare i fegatini, lasciare evaporare il vino e ritirare dal fuoco. A parte sbattere le uova con il parmigiano e farli incorporare alla carne. Lasciare raffreddare. Prendere il coniglio disossato, stenderlo e poggiare sulla parte centrale il ripieno precedentemente preparato. Arrotolare, legare e fare rosolare per bene tutta la parte esteriore con dell’olio d’oliva. Tirare fuori, fare raffreddare. Stendere la pasta a sfoglia, poggiarci la pancetta affumicata affettata finemente, poggiare il coniglio e arrotolare chiudendo i bordi pennellando con dell’uovo sbattuto. Poggiare dentro una teglia imburrata e passare a terminare la cottura in forno per circa un’ora a 180 gradi – 200 gradi C. A cottura ultimata, tirare fuori, poggiare dentro un luogo tiepido e lasciare riposare per 15 minuti. Affettare e servire ben caldo accompagnando con fave e cascigni soffocati in padella.