Soffioni di ricotta

C’è chi lo chiama soffione e chi lo chiama fiadone dolce, comunque rimane sempre l’indimenticabile dolce di ricotta tipico dell’Abruzzo. Semplici da preparare, l’inconfondibile ripieno di ricotta di pecora li rende molto soffici e gustosi.

Ingredienti per 12 soffioni:

– 300 g di farina 00
– 80 g di zucchero
– 2 uova e un tuorlo
– 50 ml di olio extravergine d’oliva (Dante)

Per il ripieno:

– 400 g di ricotta di pecora
– 100 g di zucchero
– 4 uova
– scorza grattugiata di un limone

Procedimento:

Come per tutti i dolci con la ricotta è preferibile che la ricotta sia asciutta e priva di tracce di siero, che potrebbe compromettere la buona riuscita dei soffioni, quindi vi consigliamo di lasciarla scolare un giorno se è molto fresca. Preparate la frolla miscelando la farina con lo zucchero e impastando insieme a uova e olio. Dovrete ottenere un impasto sodo come quello della pasta all’uovo. Coprite con pellicola e fate riposare in frigo per almeno un’ora. Nel frattempo preparate il ripieno. Setacciate la ricotta. Separate i tuorli dagli albumi. Montate i tuorli con lo zucchero fino a farli diventare chiari e spumosi. Aggiungetevi la ricotta e amalgamatela perfettamente. Unite la scorza grattugiata del limone. A parte montate gli albumi e uniteli delicatamente al composto di ricotta. Stendete la frolla molto sottile e ricavate 12 quadrati di 10 cm di lato. Sistemateli all’interno di una classica teglia da muffin (in mancanza utilizzate dei semplici pirottini di alluminio monodose), lasciando che i quattro lembi di pasta fuoriescano. Riempite col composto di ricotta e ripiegatevi sopra i lembi di frolla, semplicemente poggiandoli, ma fate bene attenzione a NON sigillare lembi. Infornate a 180 °C per i primi 30 minuti e poi abbassate a 160 °C per altri 35 minuti (160 x 20 min. e 140 x 25 se utilizzate il ventilato), dovranno risultare ben dorati. Fate intiepidire e spolverizzate di zucchero a velo. Conservati sotto una campana di vetro sono buoni anche nei giorni seguenti.