|⇨ Coniglio con i Funghi

coniglio

Col termine “coniglio” si fa riferimento ad una vasta gamma di creature selvatiche o destinate all’allevamento (per la pelliccia o per l’alimentazione umana); quello europeo e quello americano sono i due Generi più allevati sul pianeta. Il coniglio europeo è riprodotto in tre varietà: nano, medio e gigante, mentre dal punto di vista cromatico e morfologico ne esistono tante combinazioni quante sono le specie e le varietà locali.


I conigli sono tutte creature pluripare, erbivore (molto voraci) e con abitudini coprofaghe; inoltre, si tratta di animali estremamente proliferi che si accoppiano diverse volte nello stesso anno. In definitiva, per rapidità di crescita e ciclo riproduttivo, si tratta di creature notevolmente predisposte all’allevamento (sia intensivo che estensivo).

Ingredienti per 4 persone:

– 1 Coniglio di 1 kg
– 300 gr Funghi Coltivati
– 400 gr Pomodori Maturi
– 30 gr Burro
– 3 Carote
– 1 Costa Sedano
– 1 Cipolla Media
– 1/2 Limone
– Poca Farina Bianca
– Vino Bianco Secco
– Olio d’oliva
– Sale
– Pepe

Procedimento:

Lavate il coniglio e sgocciolatelo. Tritate finemente le carote, la cipolla e il sedano, versateli in una casseruola con il burro e qualche cucchiaiata di olio e fateli appassire a fuoco basso, mescolando. Tagliate a pezzi il coniglio, passatelo nella farina e mettetelo a rosolare nelle verdure. Salatelo, pepatelo e, appena sarà dorato, spruzzatelo con mezzo bicchiere di vino bianco. Mentre il vino evapora, pelate i funghi, mantenendoli, a mano a mano che li preparate, in acqua e succo di limone. Affettateli, metteteli in casseruola e rigirateli nel sughetto. Aggiungete infine i pomodori precedentemente scottati in acqua bollente, pelati e passati al setaccio e proseguite la cottura a fuoco lento, mescolando di tanto in tanto, per 45 minuti circa. Volendo, sgocciolate i funghi dal sugo e passate quest’ultimo al setaccio.