|⇨ Certosino bolognese

Concludiamo il consueto appuntamento con la nostra rubrica settimanale dedicata alla cucina al microonde proponendovi la ricetta del nostro Certosino bolognese.


Il Certosino bolognese è un tanto invitante quanto delizioso dessert, estremamente buono e che qui vi proponiamo reinterpretandolo secondo la filosofia della cucina a microonde. Scopriamo cosa serve e cosa fare per poter realizzare il nostro Certosino bolognese.

Ingredienti per 8 persone:

– Farina bianca: 280 gr.
– Miele: 160 gr.
– Uvetta sultanina: 100 gr.
– Mandorle sgusciate: 100 gr.
– Pinoli: 100 gr.
– Frutta candita: 300 gr. (ananas, mandarini, cedri, pesche, fichi, albicocche)
– Zucchero: 70 gr.
– Burro: 20 gr.
– Bicarbonato: 1 cucchiaino
– Semi di anice: 1 cucchiaino

Procedimento:

Imburrate e infarinate la tortiera. Scottate le mandorle in una casseruola con acqua in ebollizione, scolatele e pelatele; tagliate a dadini 100 g di frutta candita. Lavate l’uvetta, scolatela e asciugatela. In un tegamino portate a ebollizione 2 dl. di acqua. In una terrina mettete il miele, unitevi lo zucchero, i semi di anice e il bicarbonato; versatevi l’acqua bollente a filo e mescolate con un cucchiaio di legno fino a ottenere un composto omogeneo; unitevi, poco alla volta, la farina setacciata e amalgamatela bene. Aggiungete poi l’uvetta, le mandorle, i pinoli e la frutta candita a dadini; mescolate ancora finché gli ingredienti saranno completamente incorporati. Versate l’impasto nella tortiera preparata, stendendolo in uno strato uniforme. Distribuite sopra l’impasto la frutta candita rimasta, tagliata a fette. Ponete la tortiera in forno preriscaldato a 180°C e fate cuocere la torta per 50 minuti circa. Lasciatela raffreddare completamente prima di servirla.

Nota Bene:

Il certosino si conserva a lungo e la compattezza del suo impasto lo rende gradito a molti; data questa sua prerogativa è consigliabile dividerlo a fette piuttosto sottili.

I tempi di cottura potrebbero variare da forno a forno, da marca a marca e da modello a modello, per tale motivo i tempi espressi nella presente ricetta vanno considerati come puramente indicativi, quindi fate affidamento alla vostra esperienza ed alla vostra conoscenza del modello e marca di forno a microonde che possedete.