Capriolo ai mirtilli con canederli

Il capriolo è un cervide ungulato che vive in Europa e in Asia. A livello alimentare, il capriolo fa parte della selvaggina da pelo ed è inserito tra le carni nere. La ricetta più diffusa è la carne di capriolo in umido, spesso accompagnata con la polenta. In alcune regioni la pasta condita con sugo di capriolo è una ricetta tradizionale, mentre risulta essere totalmente assente dalle tavole di altre regione, specie quelle del sud Italia.

Ingredienti per 4 persone:

– 1000 G Polpa Di Capriolo
– 100 G Lardo
– 100 Cl Vino Rosso
– Alcune Bacche Di Ginepro
– Alloro
– Alcune Punte Di Rami D’abete
– Rosmarino
– 1 Cipolla
– Farina
– Crema Di Latte
– Sale
– Marmellata Di Mirtilli Rossi

Procedimento:

Marinare per 24 ore il capriolo a pezzi nel vino con le erbe aromatiche. Lardellare la carne con metà lardo e infarinarla. Rosolare lardo e cipolla tritati, unire il capriolo, far soffriggere, salare, unire a poco a poco metà vino della marinata. Cuocere la carne; toglierla e legare il fondo passato al setaccio con crema di latte. Versare la salsa sulla carne. Servire a parte la marmellata e i canederli.