Tiramisù alla fragole

tiramisu-alla-fragoleLa ricetta del tiramisù non è presente nei libri di cucina precedenti agli anni sessanta. Ciò consente di supporre che il tiramisù come lo si conosce ora sia una invenzione recente. Elemento ulteriore è la mancata identificazione del dolce nelle enciclopedie e dizionari degli anni Settanta e Ottanta dello scorso secolo.Il dizionario della lingua italiana Sabatini Coletti fa risalire la prima menzione del nome al 1980. Questo ci fa supporre che la ricetta che noi definiamo “classica” di questo dolce in realtà non sia quella originale e di conseguenza qualsiasi variante di questa ricetta potrebbe, in mancanza di prove che la smentiscano, essere considerata l’originale. Ma quante e quali ricette esistono per questo tipo di dolce? Anche la risposta a questa domanda è difficile visto che le varianti sono molte e spesso molto simili tra loro, quindi resta solo la scelta di quella che preferiamo che poi sarebbe quella più affine per ciò che riguarda gusti personali ed usanze e tradizioni locali. Diciamo così perché il territorio, come sempre, plasma la gastronomia locale.

Ingredienti per 4 persone:

3 Uova
100g di zucchero
350g di Mascarpone
450g di Savoiardi
250g di fragole ben mature
Marsala
1 grande bicchiere di succo d’arancia

Procedimento:

Mescolare lo zucchero con i tuorli d’uovo. Aggiungere il Mascarpone e mischiare bene fino a fare amalgamare gli ingredienti. Montare i bianchi d’uovo a neve ed incorporarli nella preparazione per ottenere una crema. Disponete un primo strato di savoiardi imbevuti di succo di frutta ed eventualmente di un cucchiaio di liquore sul fondo di un piatto, ricopriteli con un terzo della crema ottenuta, ripetete l’operazione altre due volte fino ad esaurimento degli ingredienti. Ultimata la preparazione del dolce, lasciatelo in frigo per 4 ore a riposare e rassodare. Prima di servire decorate con delle fragole tagliate a fettine.