Ravioli di porcino al timo

Ravioli di porcino al timoLe proprietà curative ed i benefici del timo al nostro organismo sono dovuti innanzitutto alla abbondante presenza di oli essenziali dei suoi fiori e foglie; i principali oli essenziali sono il timolo, il carvacrolo, il cineolo, il borneolo ed il linaiolo.

Il timo, grazie all’azione del timolo, ha proprietà antibatteriche ed antisettiche che sono di gran lunga superiori rispetto ai comuni disinfettanti; assumere timo significa anche stimolare l’appetito ed aiutare il processo digestivo.

Poche foglie di timo in una tazza di acqua bollente hanno un’azione disinfettante delle vie urinarie e dell’intestino.

L’infuso ottenuto con le sommità di timo ha la proprietà invece di curare la tosse, l’unico inconveniente è il gusto piuttosto amaro.

Il timo svolge anche un’azione protettiva nei confronti dei danni provocati dai radicali liberi; questa proprietà è da ricondursi all’olio essenziale ed ai flavonoidi in esso contenuti. Il timo è anche un buon tonificante per l’organismo ed in particolare per il sistema nervoso principale; per questo motivo è consigliato in caso di stress psichico e fisico.

Il timo ha proprietà espettoranti e balsamiche in grado di apportare benefici alle affezioni delle vie respiratorie e facilitare così l’espulsione delle secrezioni bronchiali; non solo, questa preziosa pianta è anche un efficace rimedio nei confronti dei capelli grassi. A tal fine è sufficiente aggiungere qualche goccia di olio essenziale durante lo shampoo per ristabilire il normale livello di sebo nel cuoio capelluto.

Ingredienti:

4 foglie di salvia,
½ cucchiaino di timo,
40 g parmigiano grattugiato,
60 g burro,
sale q.b..

Per la Pasta:

250 g farina,
3 uova,
sale q.b.

Per il Ripieno:

200 g porcini,
100 g ricotta,
2 cucchiai parmigiano,
1 cucchiaino prezzemolo tritato,
40 g burro,
1 spicchio d’aglio,
1 albume,
sale e pepe q.b.

Procedimento:

Lavare, asciugare e tagliare a lamelle i porcini. Mettere in una pentola 40 gr. di burro, lo spicchio d’aglio schiacciato, i funghi, salare e cuocere molto al dente. In un recipiente riunire la ricotta, i funghi, il prezzemolo, il parmigiano; spolverare con il pepe ed amalgamare bene. Tagliare con la rotella dei quadrati di pasta precedentemente preparata di 5 cm di lato. Disporre nel centro un cucchiaino di ripieno, inumidire i bordi con acqua o albume d’uovo e sigillare saldamente i ravioli a forma di triangolo. Versarli in acqua bollente ben salata, cuocere al dente, scolare e disporli sui piatti caldi. In una piccola pentola mettere 60 gr. di burro, le foglie di salvia, il timo e far imbiondire. Cospargere i ravioli di parmigiano e versare sopra il burro, dopo averlo passato attraverso un colino fine.