Strudel cioccolato e pere

Lo strudel (dal tedesco Strudel = vortice) è un dolce a pasta arrotolata o ripiena che può essere dolce o salata, ma nella sua versione più conosciuta è dolce a base di mele, pinoli, uvetta e cannella. Originario delle aree dell’Impero Bizantino, dove ancor oggi si prepara la baklava, si è quindi largamente diffuso con il nome di Strudel dall’Impero austro-ungarico in tutto il mondo a partire dalla metà del XIX secolo. In Italia tradizionalmente viene preparato nelle terre che un tempo erano sotto la dominazione austro-ungarica, principalmente Trentino-Alto Adige, Veneto e Friuli Venezia Giulia.

Ingredienti:

– 250 gr di pasta frolla;
– 2 barattoli di pere sciroppate;
– 80 gr di cioccolato fondente;
– 50 gr di biscotti savoiardi;
– 50 gr di gherigli di noce;
– 1 tuorlo;
– 400 ml di crema pronta alla vaniglia;
– gocce di cioccolato q.b.;
– zucchero a velo.

Procedimento:

Tritate con un mixer i savoiardi, spezzettate i gherigli di noce e tritate il cioccolato fondente con un coltello affilato. Scolate le pere dallo sciroppo di conservazione, asciugatele con carta assorbente da cucina e tagliatele a tocchetti. Su una spianatoia srotolate la pasta frolla, su un foglio di carta da forno, tiratela leggermente con un mattarello fino ad ottenere un rettangolo. Cospargete la parte centrale con i savoiardi tritati; disponete sui biscotti le pere mescolate con il cioccolato, i gherigli di noce e piegate all’interno i 2 lati di pasta. Arrotolate la pasta frolla sul ripieno, aiutandovi con la carta da forno, in modo da formare un cilindro; spennellate i bordi di pasta
rimasti liberi con pochissimo tuorlo e fateli aderire alla pasta sottostante per sigillarli. Trasferite lo strudel con la carta su una teglia da forno, spennellate la superficie con il resto del tuorlo diluito con qualche goccia d’acqua. Cospargete con una manciata di gocce di cioccolato e cuocete in forno a 200°C per 25 minuti o fino a quando la pasta risulta dorata e croccante. Lasciate intiepidire lo strudel prima di cospargerlo con zucchero a velo. Servitelo a fette accompagnandolo con la crema alla vaniglia.