Seafood Chowder

Anche questa settimana andiamo in giro per il mondo alla scoperta di piatti tipici della gastronomia di altre culture. Questa settimana torniamo a far visita all’Irlanda e scopriremo come realizzare il Seafood Chowder, un piatto tipico a base di pesce che può essere usato indifferentemente sia come antipasto, sia come primo piatto. Come il nome stesso suggerisce, si tratta di una zuppa di pesce che deve essere servita calda e con crostini di pane tradizionale di accompagnamento.

Ingredienti:

– vongole veraci
– gamberetti
– pesce a piacere
– cozze
– salmone
– olio di oliva
– scalogni tagliati finemente
– vino bianco secco
– cipolla
– sedano
– patate grandi
– carote
– 100 g di burro
– farina bianca
– prezzemolo tagliato fresco
– limone
– sale e pepe a piacere

Preparazione:

La preparazione inizia dalla zuppa tradizionale: in una pentola preriscaldata aggiungere olio e lo scalogno tagliato finemente e lasciare sfriggere per pochi minuti. Aggiungere poi le vongole e le cozze e un po’ di vino bianco e lasciar cuocere per un paio di minuti. Si consiglia poi, di togliere la pentola dal fuoco, eliminare i gusci di vongole e cozze rimasti chiusi e mettere da parte il liquido di cottura. In una pentola a parte riscaldare il burro e lasciarlo fondere; aggiungere poi un trito finissimo di cipolle, sedano e carote e far soffriggere per cinque/dieci minuti. Nel frattempo tagliare le patate a cubetti e quindi aggiungerle alle verdure nel burro fuso. Quando le verdure sono quasi cotte, aggiungervi un paio di cucchiai di farina e mescolare continuamente ed energicamente per circa un minuto al fine di eliminare tutti i grumi di farina. Al composto così ottenuto, aggiungere tutto il resto del pesce e i gamberetti, la panna, il liquido di cottura delle vongole e coprire con un coperchio. Lasciare cuocere a fuoco lento per circa quarantacinque minuti mescolando di tanto in tanto. Quando è tutto cotto, aggiungere le cozze e le vongole cotti in precedenza, il prezzemolo tritato, il succo di limone, salare e pepare a proprio piacimento. Lasciare raffreddare qualche minuto prima di servire la zuppa, accompagnata ovviamente da crostini di pane tradizionale.