Reginette al granchio

Le Reginette sono di origine napoletana e un tempo si chiamavano “Fettuccelle Ricche”. Furono poi dedicate proprio dai napoletani alla principessa Mafalda di Savoia e ribattezzate Reginette o “Mafaldine”, in suo onore. Simili nell’aspetto alle onde dei merletti che rifiniscono le preziose vesti di una regina, questo nome un po’ fiabesco appartiene a una pasta davvero “regale”, che ama ricette raffinate e insolite e sontuosi accostamenti che evocano ricordi di banchetti d’altri tempi.

Ingredienti per 4 persone:

– 400 G Pasta Tipo Reginette (o Pasta Tipo Tagliatelle)
– 200 G Polpa Di Granchio
– 50 G Burro
– 1 Scalogno
– 1 Ciuffo Prezzemolo Abbondante
– Olio D’oliva
– Sale
– Pepe
– 1/2 Bicchiere Vodka

Procedimento:

Tritate lo scalogno e fatelo appassire con un cucchiaio di olio abbondante. Aggiungete la polpa di granchio sminuzzata, mescolate bene per insaporire, aggiungete un trito finissimo di prezzemolo. Lasciate cuocere un minuto a fuoco vivo, poi bagnate con la vodka; quando si é scaldata bene, inclinate la padella per infiammare il liquore, salate e pepate. Scolate la pasta al dente e rovesciatela nella padella: aggiungete il burro a pezzetti (che avrete precedentemente tirato fuori dal frigo) e mescolate bene finché la pasta risulterà ben condita.