Pomodori ripieni al riso al microonde

Il pomodoro è una pianta erbacea annua, appartenente alla famiglia delle Solanacee, ordine Tubiflore; originario del Sud America il pomodoro viene ormai coltivato un po’ dappertutto da lungo tempo ed è presente sul mercato con numerose varietà orticole.

Il licopene possiede una marcata azione antiossidante e da studi recenti si è scoperto che è in grado di rallentare la proliferazione di cellule tumorali. Secondo uno studio americano consumare regolarmente pomodori diminuirebbe drasticamente il rischio di cancro alle ovaie per la donna e alla prostata per l’uomo. Inoltre, sempre nel pomodoro, sarebbero presenti due acidi capaci di evitare la formazione di sostanze cancerogene nell’organismo. Grazie al licopene il pomodoro svolge anche un’importante azione protettiva della pelle.

Le risorse e le applicazioni del pomodoro sono veramente molte; ad esempio nell’industria della cosmesi la polpa di pomodoro viene utilizzata come ingrediente principale di maschere tonificanti e nutrienti per la pelle. Per ammorbidire la pelle è utile usare il prodotto risultante dal frullato di pomodoro con un po’ di olio di oliva, composto che si rivela un toccasana anche in caso di bruciore dovuto alla troppa esposizione della pelle ai raggi del sole.

Ottimo anche per le piccole scottature domestiche; una fettina di pomodoro sulla parte ustionata è un ottimo rimedio.

Eccellenti le sue proprietà in termini di smacchiatore; provate a strofinare la polpa di un pomodoro maturo su di una pentola con macchie dure a sciogliersi o su prodotti di ottone particolarmente sporchi e vedrete gli effetti.

Ingredienti per 2 persone:

– 4-5 pomodori (io ho utilizzato i ramati) ben maturi ma sodi
– riso vialone nano (ma anche originario o arborio
– 1 manciata di basilico fresco
– 1 manciata un po’ scarsa di mentuccia
– 1 o 2 spicchi d’aglio
– sale
– olio extravergine
– 400 gr di patate

Procedimento:

Svuotare i pomodori di polpa e semi, spolverare l’interno con un pizzico di sale e metterli in un piatto, a testa in giù, a fare acqua. Tritare la polpa con aglio, basilico e mentuccia. Aggiungere alla polpa di pomodoro il riso calcolandone un cucchiaio per ogni pomodoro, aggiungendo uno o due cucchiai in più se i pomodori sono grandi. Aggiungere sale quanto basta e, volendo, un goccio d’olio. Lasciar riposare il riso nel liquido qualche ora o anche tutta la notte. Pelare le patate e tagliarle a spicchi. Condirle con olio, sale e disporle sul fondo di una pirofila che possa contenere anche i pomodori, in pirex o ceramica. Cuocerle per 4 minuti alla massima potenza, coperte. Mescolare e cuocere altri 3 minuti. Recuperare l’acqua persa dai pomodori ed aggiungerla al riso. Metterlo in una pirofila in pirex o ceramica e cuocerlo nel microonde alla massima potenza per 8 minuti, coperto, dando una mescolata a metà cottura. Riempire i pomodori con il riso, coprirli con la calotta e metterli sulle patate. Cuocerli in forno alla massima potenza per 15 minuti, se possibile in modalità combinata microonde più grill