|⇨ Pizzoccheri alla Valtellinese

I Pizzoccheri alla Valtellinese sono l’intrigante secondo piatto che abbiamo scelto per proseguire il nostro consueto appuntamento settimanale con la nostra rubrica dedicata alle ricette per il Kenwood Chef, uno dei robot da cucina tra i più conosciuti e diffusi in Italia.


I Pizzoccheri alla Valtellinese sono un ricco secondo piatto della cucina italiana che qui vi proponiamo secondo la filosofia del Kenwood Chef. Scopriamo cosa serve e cosa fare per poter preparare alla perfezione i Pizzoccheri alla Valtellinese.

Ingredienti per 4 persone:

– 200 g di farina bianca “00”
– 50 g di farina di grano Saraceno (finissima) + un po’ per la spianatoia
– 3 uova intere
– 80 g di verza cappuccio
– 80 g di coste a bieta
– 80 g di patate pasta gialla
– 50 g di formaggio tipo Bitto
– 50 g di formaggio tipo Casera
– 40 g di formaggio tipo parmigiano
– 40 g di burro di malga
– 10 g di salvia e rosmarino
– 1 spicchio d’aglio in camicia
– 5 g di cipolla bianca
– 80 g di olio extravergine di oliva
– sale, pepe nero in grani q.b.

Procedimento:

Monta il Gancio impastatore a spirale e versa nel recipiente di acciaio le farine, le uova, un pizzico di sale e un cucchiaio di olio extravergine. Impasta per 10 minuti a una media velocità; lascia poi riposare la pasta così ottenuta (che dovrà risultare liscia ed omogenea) avvolgendola nella pellicola trasparente e in frigorifero per almeno 30 minuti. Inserisci nel Food processor il disco inox per affettare grosso separatamente prima le patate, poi le verza e le coste. Colloca nella presa frontale la grattugia con il rullo per il formaggio e grattugia il parmigiano, il Bitto e il Casera (formaggi tipici della Valtellina). Inserisci la Sfogliatrice sull’attacco a bassa velocità e tira la sfoglia; monta l’accessorio Tagliatelle e confeziona i pizzoccheri, dandogli la tipica forma a tagliatella corta e spessa; spolverali con farina di grano saraceno, affinché non si attacchino tra loro. Nel recipiente di acciaio inox lascia soffriggere a 140°C il burro, l’olio extravergine d’oliva rimasto, la salvia, il rosmarino, l’aglio e la cipolla. Cuoci bene finché l’aglio sarà divenuto di un bel colore bronzo ed il burro avrà ottenuto quel buon profumo caratteristico. Filtra poi il tutto. Monta lo speciale Gancio con spatola a spirale. Porta a bollore 3 litri d’acqua nel recipiente inox; agggiungi il sale, versaci i pizzoccheri, aggiungi la verza, le biete e le patate. Cuoci a 100°C impostando il timer per 7/8 minuti, con velocità di mescolamento sul 3. Scola la pasta con le verdure, tenendo da parte un po’ di acqua di cottura. Manteca nella ciotola con i formaggi e il burro aromatizzato. Mescola bene, completa con una macinata di pepe e servi ben caldo nella tradizionale pentola di coccio.