|⇨ Pizza Vegetariana

Pizza Vegetariana

La pizza è un prodotto gastronomico salato consistente in un impasto solitamente a base di farina e acqua che viene spianato e condito con pomodoro e mozzarella ed altri ingredienti, e cotto al forno. Originario della cucina napoletana, è oggi, insieme alla pasta, l’alimento italiano più conosciuto sia in Italia sia all’estero.


Col nome pizza, praticamente ignoto al di là della cinta urbana napoletana, ancora nel XIX secolo, si indicavano le torte, quasi sempre dolci. Fu solo a partire dagli inizi del XIX secolo che la pizza assunse, sempre a Napoli, la sua attuale connotazione. Il successivo successo planetario della pietanza ha portato, per estensione, a definire nello stesso modo qualsiasi preparazione analoga.

La pizza ha una storia lunga, complessa e incerta. In assoluto, le prime attestazioni scritte della parola “pizza” risalgono al latino volgare della città di Gaeta nel 997[8]. Un successivo documento, scritto su pergamena d’agnello, di locazione di alcuni terreni e datato sul retro 31 gennaio 1201 presente presso la biblioteca della diocesi di Sulmona-Valva, riporta la parola “pizzas” ripetuta due volte. Già comunque nell’antichità focacce schiacciate, lievitate e non, erano diffuse presso gli Egizi, i Greci (maza) e i Romani (offa e placenta).

Benché si tratti ormai di un prodotto diffuso in quasi tutto il mondo, la pizza è un piatto originario della cucina napoletana. Nel sentire comune, spesso, ci si riferisce con questo termine alla pizza tonda condita con pomodoro e mozzarella, ossia la variante più conosciuta della cosiddetta pizza napoletana, la pizza Margherita. Esiste, del resto, anche un significato più ampio del termine “pizza”. Infatti, trattandosi in ultima analisi di una particolare specie di pane o focaccia, la pizza si presenta in innumerevoli derivazioni e varianti, cambiando nome e caratteristiche a seconda delle diverse tradizioni locali.

Ingredienti per 4 persone:

Ingredienti per la Pasta:
– 500 gr Farina Semintegrale
– 100 gr Olio di Mais
– 1 Bustina Lievito di Birra
– 1/2 Cucchiaino Sale
– 1 Tazza Acqua Tiepida
Ingredienti per il Condimento:
– Carote (o Zucca Gialla)
– Rape Rosse Cotte
– Tofu
– Tahin (crema di Sesamo)
– Miso
– Aromi per Pizze a Piacere

Procedimento:

Preparate la pasta mescolando tutti gli ingredienti indicati e impastando bene in modo da avere una pasta morbida ed elastica, non appiccicosa. Lasciate lievitare la pasta coperta con uno strofinaccio da cucina in un posto tiepido. Nel frattempo preparate il condimento. Fate cuocere la zucca o le carote e passatele insieme a una piccola quantità di rapa rossa cotta, che serve da colorante. Passate anche il tofu. In un mortaio o in una tazza, amalgamate circa mezzo cucchiaio di miso con uno o due cucchiai di tahin (o di crema di sesamo) e mescolateli al tofu. Impastate di nuovo rapidamente la pasta e stendetela sulla teglia con uno spessore di circa un centimetro o un centimetro e mezzo, versatevi sopra il passato di zucca e l’impasto con il tofu. Aggiungete eventualmente quegli aromi e quegli ingredienti di vostro gusto sulle pizze comuni (olive, funghi, capperi…) e cuocete per 30-40 minuti in un forno a 180 gradi. Variazioni: fate saltare in padella (con un po’ d’olio) mezza cipolla gialla affettata molto finemente e quando questa è diventata trasparente aggiungetevi tutti gli altri ingredienti di cui sopra. Prima di mettere sulla pasta e di infornare continuate a saltare tutto insieme per qualche minuto. In questo modo, aggiungendo acqua o facendo asciugare al fuoco, potete controllare la giusta densità della salsa.