|⇨ Patate Raganate

Patate

Il nome delle patate deriva dalla parola caraibica batata utilizzata per indicare la patata dolce. La maggior parte delle proprietà benefiche sono contenute nella buccia, per cui l’ideale sarebbe cuocerle intere, al forno o al vapore, e mangiarle insieme alla loro buccia che, tra le altre cose, contiene un’alta percentuale di fibre.


La cottura al microonde è particolarmente indicata per questi tuberi in quanto lascia inalterate le proprietà nutritive del tubero. Grazie al basso contenuto di fibra grezza sono un alimento facilmente assimilabile e quindi consigliato per bambini ed anziani.

A dimostrazione dell’importanza di questi ortaggi nell’alimentazione di tutti i tempi, nel 1845 in Irlanda, un fungo aggressivo distrusse completamente le coltivazioni costringendo gli Irlandesi ad una migrazione di massa per fuggire dalla carestia che la mancanza di patate provocò. Tra le varietà più utilizzate in cucina troviamo la Bianca Dolce, la Re Riccardo, la Desiree, la Igname, la Charlotte e le novelle di Cipro.

Ingredienti per 4 persone:

– 8 Patate da 100 gr Ognuna
– 6 Cipolle Medie
– 500 gr Pomodori Ramati Maturi
– 60 gr Mollica di Pane Raffermo
– 30 gr Formaggio Pecorino Grattugiato
– 1/2 Cucchiaino Origano Essiccato
– Olio d’oliva
– Sale

Procedimento:

Pelare e affettare le patate, i pomodori e le cipolle. Disporre le patate a strati in 1 pirofila unta d’olio alternandole alle cipolle e ai pomodori; salare e irrorare con un filo d’olio ogni strato. Cospargere infine in superficie il pecorino, la mollica e spolverizzare con l’origano. Cuocere in forno già caldo a 180 gradi per circa 50 minuti.