Pasta con fave e zucchine

Pasta con fave e zucchineLe fave sono tra tutti i legumi il meno calorico ma comunque con un alto potere nutritivo; sono particolarmente indicate per contrastare l’anemia.

Nelle fave fresche è presente un aminoacido chiamato L-dopa che pare abbia la proprietà di alzare la concentrazione di dopamina nel cervello; questa sostanza è presente in alcuni farmaci utilizzati per la cura del morbo di Parkinson. Alcuni pazienti sostengono che i benefici effetti delle fave sul Parkinson durerebbero di più rispetto a quelli dei farmaci.

La presenza abbondante di fibre alimentari favorisce l’attività dell’intestino contribuendo all’eliminazione di tossine e scorie; la vitamina C invece, oltre che a proteggere l’organismo dalle malattie permette anche l’assorbimento del ferro contenuto nelle fave stesse.

Ingredienti per 4 settimane:

200 g di pasta tipo garganelli,
2 zucchine piccole,
2 cipollotti,
150 g di fave sgranate,
un mazzetto di basilico,
olio extravergine di oliva,
sale, pepe q.b.

Procedimento:

Lessate le fave in poca acqua salata e scolatele non appena diventano tenere. Mondate i cipollotti, lavateli e affettateli. Lavate le zucchine, spuntatele e tagliatele a bastoncini. Rosolate i cipollotti in un tegame con 2 cucchiai di olio, unite le fave e le zucchine e fatele cuocere a fiamma media per pochi minuti. Salate, pepate e profumate con le foglie di basilico spezzettate con le mani. Cuocete la pasta in abbondante acqua salata. Scolatela al dente e trasferitela subito nel tegame mescolandola alle verdure. Servite ben calda.