Menù Freddo estivo

Quest’oggi, a grande richiesta e vista la calura di quest’ultima settimana, abbiamo deciso di proporvi un menù completo dedicato ai piatti freddi che limiterà il tempo di soggiorno davanti ai fornelli al minimo indispensabile e permetterà di beneficiare di piatti freschi e squisiti senza dover fare nessuna rinuncia.

Cominciamo con un antipasto speciale: “L’insalata di mare”, uno dei piatti più tipici della cucina italiana. È l’ideale da preparare durante una cena o un pranzo estivi perché è una ricetta semplice, fresca e buonissima. L’unica “difficoltà” per la preparazione dell’insalata di mare in casa è il procedimento che è un po’ lungo visto che i pesci devono essere cotti ognuno in una padella/pentola a parte, ma vi assicuriamo che ne vale veramente la pena.

Ingredienti per 8 persone:

800 gr di polpo
600 gr di calamari
1 kg di vongole
1 kg di cozze
300 gr di gamberi
200 gr di surimi
2 spicchi di aglio
200 ml di olio evo
1 limone
1 fascetto di prezzemolo
Sale e pepe q.b.

Procedimento:

Iniziamo con il preparare una marinata mettendo in una ciotolina il prezzemolo tritato, l’aglio tagliato a pezzetti, il sale, il pepe, il succo di limone e l’olio. Pulire li calamari togliendo le interiora, il gladio e sciacquare sotto l’ acqua corrente. Staccate e spellate le sacche ed eliminate la parte con gli occhi. Cuocere i calamari in acqua bollente per 15 minuti circa. Pulite il polpo, svuotando le sacche e spellandolo. Cuocere il polpo in acqua bollente per 40 minuti circa. Tagliate a pezzetti i tentacoli e le sacche dei polpi e dei calamari

Spazzolate bene le cozze e togliete le “barbe”. Fate spurgare le vongole lasciandole per un’ ora in acqua salata. Cuocete le vongole  e le cozze in 2 padelle separate. Coprire e far cuocere a fiamma alta per qualche minuto, in modo da far aprire le valve.  Appena le cozze e le vongole saranno pronte, filtrare l’acqua dei frutti di mare e tenerla da parte e sgusciare i molluschi tenendo da parte qualche conchiglia per decorare l’insalata di mare.

Sgusciare i gamberi e farli cuocere in una casseruola con il surimi per 5 minuti circa in acqua bollente. Iniziare ora ad assemblare la vostra insalata di mare. In un’ampia zuppiera disponete i calamari tagliati a rondelle, le vongole e le cozze sgusciate, i gamberi e il surimi tagliato a tocchetti. Infine aggiungere il polpo tagliato a tocchetti e la marinata. Mescolare l’insalata di mare aggiungendo se serve altro olio o sale, coprire con una pellicola trasparente e riporre in frigo per almeno 2 ore.

Trasferire il tutto su un piatto da portata e decorare l’insalata di mare con i frutti di mare con il guscio che avete messo da parte in precedenza.

Passiamo ora la primo e lo facciamo con la rivisitazione della ricetta dell’insalata di riso già apparsa sulle pagine del nostro sito, parliamo dell’insalata di riso che si trasforma in una fantastica insalata di riso al profumo di mare. L’accostamento del riso freddo con il pesce  è un piacevole connubio, qualcosa di originale in alternativa alle solite insalate di riso tradizionali, spesso a base di insaccati.

Ingredienti:

  • 1 cucchiaio abbondante di Erba cipollina tritata
  • 100 gr di Gamberi sgusciati
  • 40 gr di Olive nere denocciolate
  • 250 gr di Piselli surgelati
  • 2 Pomodori medi
  • 300 gr di Riso parboiled 
  • 50 gr di Salmone affumicato
  • 160 gr di Tonno  all’olio d’oliva (sgocciolato gr 100)
  • 20 gr di Uova di lompo (succedaneo caviale) rosse

Procedimento:

Fate cucinare i piselli in una pentola con due cucchiai di olio e aggiungete, durante la cottura, poca acqua, ogni qual volta ne serva: terminate la cottura lasciando i piselli croccanti. Lessate anche i gamberetti, e fateli poi raffreddare (potete velocizzare la cosa aiutandovi con un getto di acqua fredda). Mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua, e non appena bollirà, salatela e versateci il riso e fatelo cuocere fino a quando risulterà al dente, poi scolatelo e passatelo sotto un getto di acqua fredda; sgocciolatelo molto bene e ponetelo in un contenitore capace.

Aprite la scatoletta di tonno, versate l’olio in essa contenuto nel riso e mescolate; sbriciolate il tonno con una forchetta e unitelo al riso. Tagliate il salmone affumicato a pezzetti, i pomodori a piccoli dadini e le olive nere a rondelle. Unite al riso i gamberetti, il salmone, le uova di lompo, i piselli, le olive nere, i pomodori e l’erba cipollina tritata. Aggiustate eventualmente di sale.Potete gustare l’insalata di riso al profumo di mare sia a temperatura ambiente che più fredda, ponendolo in frigorifero.

Proseguiamo il nostro menù con un secondo piatto anch’esso freddo. Il tacchino alle erbe e insalata esotica è un piatto perfetto per un pranzo estivo e fresco. La preparazione veloce e molto semplice permette di prepararlo e consumarlo anche il giorno seguente. Il tacchino alle erbe e insalata esotica si presta a essere mangiato sia tiepido che fresco.

Ingredienti per il tacchino:

  • 4 spicchi di Aglio
  • 2 foglie di Alloro 
  • 10 foglie di Basilico 
  • Succo di 1 Limone
  • 4 rametti di Maggiorana 
  • 2 cucchiai di Olio extravergine
  • 3 rametti di Rosmarino 
  • Sale q.b.
  • 6 foglie di Salvia 
  • 900 gr di petto di Tacchino
  • 4 rametti di Timo 

Ingredienti per l’insalata:

  • 1 Avocado
  • 1 Cipollotto fresco 
  • Succo di 1 Limone
  • 1 Mango 
  • 2 cucchiaini di Senape di digione
  • 100 gr di Yogurt greco

Procedimento:

Prendete il petto di tacchino e togliete le parti di grasso in eccesso e la cartilagine; Tritate finemente tutte le erbe tranne il rosmarino e l’alloro che terrete da parte; trasferite il trito fine ottenuto in una ciotola e aggiungete un pizzico di sale fino e pepe a piacere; aggiungete anche l’olio evo e il succo di limone e mescolate bene il tutto. Versate questo pesto nella teglia per la cottura del tacchino; adagiatevi il petto di tacchino e giratelo bene nel pesto in modo che ne sia completamente coperto; aggiungete il rosmarino, l’alloro e gli spicchi di aglio e cuocete in forno caldo a 200° per almeno 30 minuti.

Trascorso questo tempo, il tacchino dovrà essere cotto con una crosticina sulla superficie ma ancora tenero all’interno; coprite la teglia con l’alluminio e tenete a raffreddare per almeno un’oretta. (questo servirà per facilitare il taglio).

Preparate ora l’insalata esotica unendo in una ciotola lo yogurt, la mayonese e la senape e amalgamandole bene; togliete la buccia dal mango, tagliatelo poi in tocchetti di circa 1cmx1cm e disponeteli in una terrina; affettate sottilmente il cipollotto e unitelo al mango; togliete la buccia dall’avocado, incidetelo a metà per la lunghezza e togliete il nocciolo interno, tagliate la polpa della stessa dimensione del mango e unite nella stessa ciotola; versate poco succo di limone (che servirà a non far annerire i frutti) e poi due cucchiai di salsa; mescolate delicatamente il tutto.

Tagliate a fette spesse 1cm il petto di tacchino ora tiepido, disponete sul piatto da portata e servite con l’insala esotica e la salsa in avanzo.

Proseguiamo con l’ultima portata di questo menù che sicuramente vi lascerà estasiati. I bicchierini freddi di pesche al dolcetto, sono una rivisitazione più ricercata e raffinata delle pesche al vino, una diffusa e popolare preparazione estiva, spesso servita fresca a fine pasto, e a volte preparata dai commensali stessi direttamente a tavola, ognuno nel proprio bicchiere, aggiungendo alle pesche spezzettate un po’ del vino presente a tavola e, a volte, un cucchiaino di zucchero.

Ingredienti:

  • 1 litro d’Acqua
  • 1 stecca di Cannella 
  • 3 Chiodi di garofano
  • 6 fogli di Colla di pesce 
  • Il succo e la scorza grattugiata di 1 Limone
  • 1 kg di Pesche gialle
  • 1 litro di Vino rosso Dolcetto
  • 300 gr di Zucchero 

Procedimento:

Sbucciate le pesche, tagliatele a fettine spesse circa 1 cm, e mettetele in un recipiente con 1/3 dello zucchero per almeno 1 ora. Nel frattempo in un tegame abbastanza largo mettete la scorza del limone grattugiata, il restante zucchero, il vino, l’acqua, e fate sciogliere il tutto a fuoco vivo; aggiungete poi i chiodi di garofano e la cannella.

Quando il liquido si sarà ridotto della metà (circa un litro), toglietelo dal fuoco, filtratelo per eliminare i residui della scorza del limone e delle spezie e aggiungete i fogli di colla di pesce che avrete precedentemente ammollato in acqua fredda per almeno 15 minuti, e per ultimo il succo del limone filtrato che renderà più trasparente la gelatina e lasciate intiepidire.

Mettete sul fondo dei bicchierini 2-3 cucchiai di liquido, e poi alcune fettine di pesche per formare il primo strato; ponete i bicchierini in freezer per circa 15-20 minuti in modo che la preparazione si solidifichi, e poi si possa sovrapporre un altro strato uguale di liquido e pesche.

Quando avrete terminato di preparare tutti i bicchierini potete metterli in frigorifero e lasciarli al freddo fino alla completa solidificazione (il tempo di solidificazione dipende dal bicchiere che userete).