|⇨ Melanzane al Vino Bianco

Melanzane

Le melanzane sono originaria dell’India. Sebbene esistano innumerevoli documenti che dimostrano la coltivazione delle melanzane nell’area del sudest asiatico sin dalla preistoria, sembra che in Europa fossero sconosciute fino al sedicesimo secolo.


La diffusione in Europa di nomi derivati dall’arabo e la mancanza di nomi antichi latini e greci indicano che fu portata nell’area mediterranea dagli arabi agli inizi del Medioevo.

La melanzana cruda ha un gusto amaro che si stempera con la cottura, che rende inoltre l’ortaggio più digeribile e ne esalta il sapore. D’altra parte, la melanzana ha la proprietà di assorbire molto bene i grassi alimentari, tra cui l’olio, consentendo la preparazione di piatti molto ricchi e saporiti. Per questi motivi la melanzana viene consumata preferibilmente cotta. La normale cottura non è in grado di eliminare del tutto la solanina, che si degrada completamente a temperature molto più alte (circa 243 °C); ciò però non è un problema, perché nella melanzana il contenuto di solanine (α-solanina, solasonina e solamargina) è pari a 9–13 mg/100 gr di peso fresco, ben al di sotto della quantità ritenuta accettabile per gli ortaggi (20–25 mg/100 gr di peso fresco).

Ingredienti per 4 persone:

– 4 Melanzane
– Sale
– Olio Aromatizzato Al Cerfoglio
– Vino Bianco
– 1 Bicchiere Passata di Pomodoro
– Prezzemolo
– Basilico

Procedimento:

Sbucciare e tagliare a dadini le melanzane; salarle e lasciarle a perdere acqua. Cuocerle in 1 padella con l’olio aromatizzato al cerfoglio, spruzzarle col vino, unire la passata di pomodoro, il prezzemolo e il basilico tritati e far cuocere per 30 minuti circa.