|⇨ Maccheroni ripieni

Secondo la leggenda, i maccheroni sarebbero stati portati in Italia da Marco Polo, di ritorno a Venezia dal lontano Catai (cioè dalla Cina), nel 1292. Questa ipotesi è stata da tempo smentita, in quanto sembra che fossero già in uso in Italia almeno da un secolo, come del resto la pasta in generale: lo scrittore arabo Idrisi ne attesta infatti la presenza in Sicilia, in particolare a Trabia.


Proprio dai maccheroni prende nome il latino maccheronico, un genere letterario creato nel Cinquecento dal mantovano Teofilo Folengo mescolando la pomposità della lingua latina usata dai dotti e dai potenti con l’irriverenza e la meschinità di fatti e argomenti popolareschi (simboleggiati appunto dai maccheroni).

I maccheroni svolgono spesso il ruolo di simbolo della cucina italiana e più in generale dell’Italia, mentre è meno diffuso il ruolo identificativo dello spaghetto che è molto più recente quasi contemporaneo.

Nel cinema, celebri sono le scene in cui vengono citati i maccheroni, come in Miseria e nobiltà o Un americano a Roma.

Adesso che conosciamo un po’ meglio la storia dei maccheroni, scopriamo come poter preparare alla perfezione degli ottimi Maccheroni ripieni.

Ingredienti per 4 persone:

– 500 gr pasta tipo maccheroni
– 200 gr ricotta
– 150 gr prosciutto cotto
– 1 uovo
– Formaggio parmigiano grattugiato
– Burro
– Noce Moscata
– Sale
– Pepe

Procedimento:

Stemperare la ricotta, unire il prosciutto tagliato a dadini, l’uovo, il sale, il pepe, la noce moscata e amalgamare bene. Cuocere la pasta in abbondante acqua salata, scolarla al dente, riempirla con il composto, adagiarla in una pirofila imburrata, far gratinare in forno per pochi minuti e servire.