Krautsalat

Il Krautsalat fa parte della cucina austriaca (Österreichische Küche). La gastronomia di questo paese è l’espressione dell’arte culinaria sviluppata in Austria ed è notevolmente influenzata dai paesi storicamente facenti parte dell’impero austro-ungarico. Pertanto, ritroviamo contaminazioni sia da parte della cucina ungherese, che da quella ceca. Popolare nella cucina austriaca è la zuppa. Tra le più celebri vi sono appunto:

– Tomatencremesuppe: zuppa composta a base di pomodori
– Grießnockerlsuppe: gnocchetti di semolino in brodo
– Leberknödelsuppe: gnocchetti di fegato in brodo
– Fischbeuschelsuppe: a base di carpa
– Zwiebelsuppe: zuppa di cipolle
– Nudelsuppe: pasta in brodo
– Kürbiscremesuppe: una crema di zucca, con crostini di pane e olio
– Frittatensuppe: composta da strisce di crespella in brodo.

Tra i secondi piatti ritroviamo la Wiener Schnitzel, pietanza che ha molte similitudini con la cotoletta alla milanese; la kalbsrahmgulasch, uno spezzatino di carne di vitello con canederli a base di pane; la Zwiebelrostbraten, costata di manzo arrostita accompagnata con della cipolla; la Tiroler Gröstl, costituita da carne cotta assieme a uova e patate e la Gefüllte Paprika, che sono dei peperoni riempiti con un sugo di pomodoro e della carne.

Come contorni, questo tipo di cucina condivide, con la cucina tedesca e svizzera, la tipica insalata di patate. A base di patate è anche il Kartoffelkäse (letteralmente, formaggio di patate), che – nonostante il nome – non contiene formaggio: è una crema spalmabile a base di purea di patate e panna acida aromatizzate.

Quelli appena elencati non sono gli unici piatti tipici della gastronomia di questo paese e, nonostante facciano la parte del leone, è ben rappresentata anche da piatti che, storicamente, sono considerati minori, come ad esempio i contorni.

Oggi andremo a vedere proprio uno di questi contorni il Krautsalat che, tra tutti i contorni tipici di questo paese, è uno dei più rappresentativi. Scopriamo cosa serve e cosa fare per poterlo realizzare perfettamente.

Ingredienti per 4 persone:

– 1 Cavolo
– Speck
– Cumino
– Aceto Di Vino

Procedimento:

Tagliate il cavolo a piccole striscie e fatelo bollire in acqua salata, alla quale avrete aggiunto in precedenza del cumino. Scolatelo dopo 10 minuti circa. Conditelo con aceto e speck tagliato a dadini e fritto; servite subito.