Injera

Questa settimana, per la nostra consueta rubrica settimanale dedicata alle ricette dal mondo, andremo a proporvi tre piatti particolari e caratteristici di culture sicuramente diverse dalla nostra ma accomunate alla nostra dalla ricerca dei buoni sapori ed il primo piatto che stiamo per proporvi oggi non sfugge a questa descrizione. Si tratta dell’Injera un primo piatto base tipico dell’Etiopia e dell’Eritrea e viene preparato con la farina di teff, un cereale originario degli altopiani etiopici.

Con farina e acqua si ottiene un impasto cremoso che viene versato e spalmato su larghe piastre scaldate. In pochi minuti di cottura si trasforma in una larga crêpe spugnosa di colore grigiastro e dal sapore leggermente acidulo. Su questa base di enjera si dispongono le varie pietanze quali carne (dorowot, segawot) o anche verdure. Rotoli di enjera vengono serviti a parte e, strappati a brandelli, servono per portare il cibo alla bocca. Per ovvi motivi geografici, la ricetta che vi stiamo per proporre sostituisce alcuni ingredienti tipici, introvabili dalle nostre parti, con equivalenti che si avvicinano a quelli originari.

Ingredienti per 4 persone:

– 2 Cl Lievito Di Birra
– 120 Cl Acqua Calda (45 Gradi)
– 1/2 Cl Miele
– 600 G Farina Di Miglio Macinata Fine
– Bicarbonato Di Soda

Procedimento:

Questo pane è l’alimento base della cucina etiope, che viene preparato tradizionalmente con il “teff” una farina di miglio macinata molto fine. La farina di miglio che si può trovare nei negozi di alimenti naturali andrà ugualmente bene. Utilizzatelo per intingerlo nella salsa di stufati molto speziati (zighinì). Dissolvere in un quarto di tazza d’acqua calda il lievito. Attendere 10 minuti fino a quando comincia a spumeggiare e poi aggiungere l’acqua rimanente e la farina. Mescolare amalgamando con cura e coprire. Far riposare a temperatura ambiente per 24 ore. Mescolare bene l’impasto ed aggiungere il bicarbonato di soda. Scaldare una gran padella anti-aderente a fuoco medio. Versarvi circa un terzo di tazza dell’impasto formando una spirale in modo da ricoprire il fondo della padella uniformemente. Inclinare la padella per livellare rapidamente il composto. Coprire e far cuocere per un minuto. Il pane non deve abbrustolire ma aumentare leggermente di volume e risultare abbastanza semplice da rimuovere dal fondo della padella. L’Injera si cuoce soltanto da un lato. La parte superiore deve risultare leggermente umida e ricoperta di tanti piccoli fori (occhi). Far raffreddare su di un piatto di portata dove impilerete via, via i pani una volta cotti.