Funghi ripieni stufati al microonde

Al regno dei funghi (Fungi, Linnaeus 1753, dal latino) o miceti, dal greco μύκης (mykes), appartengono un categoria di organismi, da unicellulari a complessi, classificati scientificamente da Linneo e inizialmente accorpati alle Piante, poi elevati al rango di regno da Nees nel 1817 e con i criteri attuali da Whittaker nel 1968, anche per la loro biochimica, correlata a quella degli animali per eterotrofia, ruolo di chitina e glicogeno come polisaccaridi strutturali e di riserva, ed altro, di cui si approfondisce nel paragrafo “caratteristiche”, che comprende più di 100.000 specie.

Altri organismi storicamente classificati come Funghi sono tuttora di classificazione incerta: alcuni autori li classificherebbero nel Regno Protista o Protoctista, che comprenderebbe organismi unicellulari delle classi Plasmodiophoromycetes e Myxomycetes. Thomas Cavalier-Smith ha proposto anche un sesto regno (Chromista), comprendente le classi dei Hyphochytridiomycetes e Oomycetes.

La classificazione dei funghi è stata sottoposta a molti cambiamenti negli ultimi anni, come conseguenza dell’intensificazione degli studi. L’avvento degli studi molecolari ha fortemente contribuito, negli ultimi 10-15 anni, a produrre un ordinamento sistematico più obiettivo, basato sulla filogenesi, ordinamento che promette un maggior grado di stabilità.

L’uso umano di funghi per la preparazione del cibo e la loro conservazione è ampia ed ha una lunga storia. La coltivazione di funghi e la loro raccolta porta allo sviluppo di grandi industrie in molti paesi. Lo studio degli usi storici e l’impatto sociologico dei funghi è noto come etnomicologia.

A causa della capacità di questo gruppo di produrre una gamma enorme di molecole naturali come antimicrobici o di altro, molte specie sono da tempo state utilizzati o sono in fase di sviluppo industriale per la produzione, nel campo farmaceutico, di antibiotici, vitamine e antitumorali o per abbassare il colesterolo. Più di recente, sono stati sviluppati metodi per l’ingegnerizzazione genetica di funghi, con finalità di ingegneria metabolica delle specie fungine. Per esempio, la modificazione genetica di specie di lieviti, facili a crescere a ritmi rapidi in grandi impianti di fermentazione, ha aperto diverse vie nella produzione farmaceutica di princìpi potenzialmente più efficienti a livello di produzione che non quelli originati da parte degli organismi originali.

Usi diversi dei funghi come insetticidi ed altri di lotta biologica integrata, negli interventi ambientali allo scopo di degradare inquinanti chimici pericolosi, l’uso come organismi modello in biologia e l’utilizzo a scopo allucinogeno o comunque psicotropo di una vasta varietà di specie, sono solo alcuni tra le innumerevoli interazioni delle attività umane con il regno dei funghi.

Ingredienti per 4 persone:

– 8 funghi grandi
– 1 cucchiaio di olio di oliva
– 1 cipolla
– 1 spicchio di aglio
– 2 fette di bacon
– 3 cucchiai di pan grattato
– 1 cucchiaio di prezzemolo
– 50 gr di parmigiano
– sale e pepe

Procedimento:

Pelare i funghi, eliminando la pelle, e tagliare i gambi e tritarli. Mettere da parte invece i cappelli. Mescolare in un una terrina i gambi, l’olio, la cipolla, l’aglio e il bacon. Cuocere al microonde per 4 minuti. Unire e mescolare delicatamente il pangrattato,il prezzemolo e metà del parmigiano, regolare di pepe e sale. Versare il composto nei cappelli dei funghi capovolti. Disporre i funghi ripieni in una pirofila unta e farli cuocere per 4 minuti al microonde. Cospargere i funghi con il parmigiano rimanente e lasciarli rosolare al grill. Servire su un piatto di portata, preferibilmente su un fresco letto di lattuga verde.