Fregula Stufada

La Fregula stufada è un piatto tipico della gastronomia sarda ed, infatti, la fregula detta anche fregola o freula è un tipo di pasta prodotto in Sardegna. Per potervi dare un metro di paragone e farvi capire meglio di cosa si tratta, possiamo dirvi che è molto simile al cuscus, anzi le dimensioni dei granelli di fregula ricordano proprio il cous cous israeliano, i cui chicchi sono di dimensioni medie, rispetto al cous cous marocchino che troviamo normalmente nei supermercati, a grana molto più fine. La fregula è reperibile abbastanza facilmente nei negozi di alimentari più forniti, nel reparto della pasta o del riso.

La fregula, è disponibile in varie dimensioni e si tratta di una pasta di semola prodotta per “rotolamento” della semola entro un grosso catino di coccio e tostata in forno. Si presenta sotto forma di palline irregolari di diametro variabile fra i 2 ed i 6 millimetri. Una preparazione tipica della fregula col sugo di pomodoro e vongole. Il gusto della fregula si sposa benissimo con le verdure e con i legumi, il che rende questo alimento molto flessibile ed ideale per le preparazioni più svariate, l’unico limite risiede nella propria fantasia.

Ingredienti per 4 persone:

– 500 G Fregula (semola Sarda)
– 120 G Formaggio Pecorino Stagionato
– 50 G Strutto
– 1 Cipolla
– Prezzemolo
– Brodo Di Carne

Procedimento:

Fate bollire la semola nel brodo di carne finché sarà diventata morbida (20 minuti circa). Nel frattempo fate soffriggere un trito abbondante di cipolla e prezzemolo. Scolate la fregola dal brodo di cottura e sistematela in una teglia unta di strutto, alternando strati di semola al soffritto spolverato di pecorino. Mettete la teglia in forno e cuocete per altri 20 minuti circa. Completata la cottura servite il tutto ancora caldo. Se la consumazione del piatto dovesse avvenire in tempi leggermente distanti dalla sua preparazione, si consiglia di utilizzare pentole e piatti che mantengono a lungo il calore, in modo da servire il tutto sempre nel miglior modo possibile.