Fettuccine alla mozzarella

La mozzarella è un formaggio fresco o latticino a pasta filata originario della Campania: è preparato tradizionalmente con latte bufalino poi, è stato usato pure quello di vacca per la variante vaccina chiamata originariamente fior di latte, definizione tuttora usata in alternativa a mozzarella di latte vaccino, che specifica la qualità vaccina per obbligo di legge. Nel 1996 la mozzarella di bufala campana ha conseguito la denominazione di origine protetta e la imitazione vaccina ha ottenuto la certificazione specialità tradizionale garantita, che certifica solo la metodologia di produzione e non la provenienza delle materie prime, né la qualità delle stesse.

Questo latticino si può ricavare da latte misto ossia miscelato: in questo caso, i produttori sono tenuti a specificare le varie percentuali di latte bufalino e vaccino contenute adeguandosi alla legge che impone di apporre sull’etichetta il solo nome generico mozzarella, seguìto dalla lista degl’ingredienti.

Altre qualità sono quelle di solo latte pecorino e solo latte caprino: la variante pecorina è tradizionalmente preparata in certe zone mentre quella caprina è recente.

La mozzarella deve il suo nome all’operazione di mozzatura compiuta per separare dall’impasto i singoli pezzi durante la lavorazione artigianale, come mostra anche la sua antica denominazione: mozza.

Adesso che abbiamo imparato a conoscere meglio la mozzarella, scopriamo come utilizzarla per la realizzazione di ottimi piatti ed il primo che stiamo per proporvi è una delle tante ricette possibili.

Ingredienti per 4 persone:

– 400 G Pasta Tipo Fettuccine
– 200 G Mozzarella
– 4 Filetti D’acciughe
– 100 G Burro
– 50 G Formaggio Parmigiano Grattugiato
– Sale
– 1 Pizzico Pepe

Procedimento:

Cuocere le fettuccine in acqua bollente, e nel frattempo tagliare la mozzarella a cubetti. Sciogliere il burro in tegame ed unire le acciughe. Una volta sciolto il burro, unite le fettuccine e mescolare. A questo punto aggiungete i cubetti di mozzarella e mescolate tenendo la fiamma bassa, dopodiché aggiungete un pizzico di pepe e di sale e il parmigiano servendo il tutto molto caldo.