|⇨ Dolce di spinaci

Concludiamo il consueto appuntamento con la nostra rubrica settimanale dedicata alla cucina al microonde proponendovi la ricetta del nostro Dolce di spinaci.


Il Dolce di spinaci è un tanto invitante quanto delizioso dessert, estremamente buono e che qui vi proponiamo reinterpretandolo secondo la filosofia della cucina a microonde. Scopriamo cosa serve e cosa fare per poter realizzare il nostro Dolce di spinaci.

Ingredienti per 4 persone:

– Farina bianca: 300 gr.
– Spinaci: 300 gr-.
– Erbette: 300 gr.
– Ricotta: 300 gr.
– Amaretti: 30 gr.
– Uova: 2 piu’ 2 tuorli
– Panna fresca: 50 gr.
– Uvetta: 50 gr.
– Canditi misti: 50 gr.
– Zucchero: 150 gr.
– Burro: 180 gr.

Procedimento:

Mettete la farina a fontana sulla spianatoia, con al centro 150 g di burro ammorbidito e a pezzetti, 100 g di zucchero e 2 tuorli. Lavorate la pasta con la punta delle dita partendo dal centro e raccogliendo man mano tutta la farina. Impastate velocemente, formate una palla, avvolgetela in un canovaccio e lasciatela riposare al fresco per un’ora circa. Lavate le erbette e gli spinaci, dopo averli mondati e privati dei gambi. Metteteli in una casseruola con la sola acqua rimasta dal lavaggio e scottateli per 10 minuti. Dopodiché scolateli, strizzateli e tritateli. Con tre quarti della pasta preparata foderate il fondo e le pareti di una tortiera imburrata, punzecchiatela con la forchetta, ricopritela con carta metallizzata da cucina e distribuitevi sopra i fagioli secchi. Mettetela in forno a 200°C e fate cuocere la preparazione per circa 15 minuti. Versate il trito di spinaci e di erbette in una terrina, unite la ricotta, la panna, gli amaretti sbriciolati, lo zucchero rimasto, due uova, l’uvetta ammollata e strizzata e i canditi. Mescolate bene gli ingredienti. Sfornate la base della crostata, eliminate i fagioli e la carta metallizzata e riempitela con il composto. Con la rimanente pasta fate delle striscioline che disporrete sulla torta a grata. Rimettete in forno caldo a 180°C per 40 minuti. Lasciate quindi raffreddare prima di sformare e servire.

Nota Bene:

I tempi di cottura potrebbero variare da forno a forno, da marca a marca e da modello a modello, per tale motivo i tempi espressi nella presente ricetta vanno considerati come puramente indicativi, quindi fate affidamento alla vostra esperienza ed alla vostra conoscenza del modello e marca di forno a microonde che possedete.