|⇨ Ditalini alle zucchine

I Ditalini appartengono alla famiglia delle pastine minute ed hanno un diametro di circa 3,5 mm, la lunghezza di 4.5 mm e spessore fra 1,20 e 1,30 mm. La loro origine non può essere fatta risalire con certezza a nessuna regione italiana in particolare.


I Ditalini sono impiegati specialmente per la preparazione di minestre in brodo leggere e gustose, arricchite con crostini di pane o verdure tagliate a striscioline sottili. Si possono abbinare anche a minestre legate come creme e vellutate.

Ditaloni, Ditali o Ditalini, Lisci o Rigati, tutti nascono dai ditali, formato di pasta corta dalle origini assai antiche: di certa provenienza napoletana, se ne fabbricavano di apprezzatissimi anche a Genova.

Ispirati nella forma all’anonimo accessorio per il cucito, ma proposti in miniatura e aperti nella parte superiore, i Ditalini Lisci, grazie alla superficie levigata, celebrano con leggiadria la delicatezza delle ricette più semplici.

I Ditalini Lisci, accompagnano zuppe e vellutate, esaltando il sapore di legumi e verdure. Provateli con una delicata crema di fave guarnita con cipolle rosse á la julienne: una proposta Barilla saporita e facile da gustare nelle tiepide serate autunnali e primaverili.

Procedimento:

– 300 G Pasta Tipo Ditalini
– 6 Zucchine Sottili Tenere
– 200 G Piselli Già Sgusciati
– 50 G Burro
– 80 G Pancetta Dolce
– 1/2 Cipollina
– Formaggio Grattugiato
– Sale
– Pepe

Procedimento:

Insaporite la cipolla tritata nel burro; unite la pancetta a striscioline, quando è trasparente aggiungete i piselli, coprite e dopo 20 minuti aggiungete le zucchine a rondelle; dopo 1/4 d’ora salate e pepate. Lessate i ditalini, versateli nella padella e mescolate. Servite con formaggio grattugiato.