Brasato al Brunello di Montalcino

Il brasato è una carne cotta lentamente con vino, spezie e salsa di pomodoro. In Italia è un tipico piatto del nord della penisola ed è spesso servito con la polenta: esempio classico è il brasato al barolo.

È importante che il vino abbia una bassa acidità, come ad esempio nebbiolo (con le cui uve vengono fatti Barolo e Barbaresco) o il suo clone valtellinese chiavennasca (con cui vengono fatti Sassella o Inferno).

Ingredienti per 12 persone:

– 2000 G Carne Di Manzo Per Brasato
– 6 Cl Olio D’oliva
– Sale
– Pepe Bianco
– 1 Cucchiaio Prezzemolo Tritato

Per La Marinata:

– 2 Cipolle
– 120 G Carote
– 130 G Sedano
– 1 Foglia Alloro
– 15 Grani Pepe
– 1 Bottiglia Vino Brunello Di Montalcino

Procedimento:

Pulite le verdure, poi tagliate a fette le cipolle e le carote e riducete a dadini il sedano. Mettete la carne in una pirofila e copritela con una marinata preparata con il vino, le verdure, l’alloro, i grani di pepe e l’aglio. Lasciatela riposare per 24 ore, poi sgocciolatela e asciugatela. In una casseruola con l’olio d’oliva fate rosolare la carne da ogni lato, poi bagnatela con il liquido della marinata, filtrato, e unitevi le verdure sgocciolate, il sale necessario e una macinata di pepe. Fate rosolare tutt’assieme per alcuni minuti a fuoco vivo, poi coprite la casseruola e mettete il brasato nel forno già caldo (180 gradi). Lasciate cuocere la carne per circa due ore e mezzo. Se lo preferite, potete cuocere il brasato sul fornello, a fuoco dolcissimo. Quando la carne è cotta, trasferitela su un piatto di portata e tenetela in caldo. Passate al setaccio il fondo di cottura, schiacciando bene le verdure, raccogliete il ricavato nella casseruola e portatelo ad ebollizione, quindi regolate di sale e pepe. Tagliate a fette la carne, cospargetela con la salsetta preparata e con il prezzemolo tritato e servite.