Brasato al barolo

Dalla tradizione piemontese eccovi una ricetta spettacolare sia nella presentazione che nei sapori decisamente corposi tipici della carne cucinata con il vino che in questo caso è il Barolo. Accompagnato da un contorno di patate ed irrorato dal fondo di cottura farà fare “scarpetta” ai vostri ospiti.

Ingredienti:

– 1 kg di spalla di manzo;
– 1 carota;
– 1 cipolla;
– 1 costola di sedano;
– 2 foglie di alloro;
– 1 bottiglia di Barolo;
– 1 bicchierino di cognac;
– buon brodo di carne;
– 100 gr di burro;
– 2 cucchiai di farina;
– sale e pepe.

Procedimento:

In un tegame di coccio metto in infusione per 12 ore, bel vino,  le verdure tagliate a pezzi e la carne. Trascorso il tempo della marinatura infarino la carne, e la faccio rosolare in un tegame con il  burro; quando è ben rosolata aggiungo le verdure scolate dal vino, l’alloro, regolo di sale e pepe e aggiungo il barolo ben caldo  senza versarlo sulla carne. Man mano che la carne cuoce aggiungo altro vino e se necessario anche del brodo ben caldo. Lascio cuocere a fiamma bassa per almeno 3 ore, poi quando la carne è cotta la tolgo dal tegame, passo la salsa al setaccio, aggiungo il cognac e la rimetto sul fuoco per farla restringere. Taglio la carne a fettine, la copro con la sua salsa caldissima e servo il brasato con delle patate al forno.