Blanquette de veau

Quella che vi proponiamo oggi è una ricetta dall’aroma e sapore inimitabile, tipica del terroir francese. Sebbene le sue origini geografiche non siano molto chiare (alcuni dicono che provenga dalla Borgogna, altri dicono dalla Normandia), quel che si sa per certo è che la blanquette sia nata come un piatto borghese per eccellenza. Oggi esistono vari tipi di “blanquettes”, di altri carni e persino di pesce, frutto dell’immaginazione e della creatività di chef e cuochi, tuttavia, nelle sue origini il piatto era solo ed esclusivamente a base di carne di vitello e il suo nome deriva dalla bianchezza sia della carne, che della salsa che la bagna. Originalmenten nel XVIII secolo, il piatto si faceva con i resti di arrosto di vitello ed era servito come antipasto, accompagnato da piccole cipolle e champignons e piano piano si trasformò in una vera e propria tradizione culinaria familiare. Infatti, la blanquette non manca mai in nessun libro di cucina familiare francese. Con il tempo la blanquette è diventata poi un piatto a sè, non più un antipasto, ma piuttosto un secondo o un piatto unico, accompagnato normalmente da riso in bianco, servito ancora nei migliori ristoranti di Parigi.

Ingredienti per 6 persone:

– 1000 G Spalla Di Vitello (o Petto Di Vitello)
– 12 Cipolline
– 1 Cucchiaio Farina
– 50 G Burro
– 2 Tuorli D’uovo
– 2 Cucchiai Panna Densa
– 1 Mazzetto Erbe Aromatiche Miste
– Acqua
– 1/2 Limone (succo)
– Sale
– Pepe Nero Macinato Al Momento

Procedimento:

Tagliate la carne a cubetti e fatela saltare nel burro insieme alle cipolline. Cospargete di farina e aggiungete tanta acqua quanto basta per coprire la preparazione. Unite le erbe tritate e regolate di sale e pepe. Fate sobbollire su fuoco dolce per 90 minuti circa. Ponete la carne e le cipolline in una terrina e tenetela al caldo. Sbattete i tuorli con la panna. Stemperate col succo di limone e versateli nel fondo di cottura della carne. Portate la salsa ad ebollizione e mescolatela energicamente finché sarà densa e cremosa. Passatela attraverso un setaccio fine e versatela sulla blanquette di vitello. Servitela subito accompagnandola con sformatini di riso e patate novelle cotte al vapore. Guarnite con foglie di crescione.