Anolini di Mantova

Per il nostro consueto appuntamento settimanale dedicato alle ricette di cucina che ci inviate voi che ci seguite da casa, quest’oggi diamo la parola alla nostra amica Deborah che ci mostra come realizzare gli anolini secondo la tradizione modenese. Prima di cederle la parola vi ricordiamo che chiunque di voi può inviarci una ricetta utilizzando l’apposito modulo di contatto che trovate nel sito, detto questo vi diamo appuntamento alla prossima settimana con un’altra delle vostre ricette.

Complimenti per il sito molto curato e che propone di tutto un po’ ma devo tirarvi le orecchie, eh si tra le tante ricette che proponete non ho trovato quella degli anolini modenesi, poco male vuol dire che rimedierò io inviandovi la ricetta così come la si prepara a casa mia, spero che vi piaccia.

Ingredienti per 6 persone:

Per Il Ripieno:

– 450 G Codone Di Manzo
– 2 Spicchi Aglio
– 4 Cucchiai Olio D’oliva
– 80 G Burro
– 1 Cipolla
– Sale
– Pepe
– 25 Cl Vino Rosso
– 200 G Salsiccia Di Maiale
– 100 G Coppa
– 1 Uovo
– Noce Moscata
– 150 G Formaggio Parmigiano Grattugiato

Per La Pasta:

– 400 G Farina
– Sale
– 4 Uova

Per Stendere La Sfoglia:

– Farina

Per Il Resto:

– 200 Cl Brodo Di Carne
– 50 G Formaggio Parmigiano Grattugiato

Procedimento:

Preparate innanzitutto il ripieno. Lardellate il manzo con gli spicchi d’aglio tagliati a scaglie, adagiatelo in una casseruola (meglio se di terracotta) e irroratelo di olio; quindi unite 50 g di burro e la cipolla tritata finemente. Fate rosolare carne e cipolla, finché i due ingredienti avranno preso colore, poi salate e pepate. Bagnate con un terzo del vino, coprite il recipiente (quasi ermeticamente) e fate cuocere per 8 ore, girando spesso la carne e bagnandola man mano con il restante vino. Circa 15 minuti prima che scada il tempo indicato, preparate la salsiccia: pelatela, tagliatela a pezzettini e fatela saltare a fuoco vivo nel rimanente burro, sminuzzandola con la forchetta. Estraete quindi la carne dal fondo di cottura (che dovrà essere piuttosto ristretto) e passatela al tritacarne insieme con la salsiccia e la coppa, raccogliendo il ricavato in una terrina: unite l’uovo, un abbondante pizzico di pepe, uno di noce moscata grattugiata, il fondo di cottura e il parmigiano. Rimestate accuratamente per amalgamare bene gli ingredienti fra loro, poi coprite il composto e lasciatelo in attesa, mentre fate la pasta. Preparate quindi gli anolini, fateli cuocere nel brodo e serviteli con il parmigiano.