Tagliolini Filanti

I tagliolini (o taglierini) sono una varietà di pasta all’uovo tipica della cucina italiana inserita nell’elenco dei prodotti agroalimentari tradizionali delle regioni Molise e Piemonte (dove sono meglio conosciuti col nome piemontese di tajarìn).

La larghezza del taglio (circa 2-3 mm) li pone tra i più sottili capellini e le più larghe tagliatelle. Hanno sezione piatta ed una lunghezza simile agli spaghetti; lo spessore deve essere inferiore al millimetro. È una pasta di veloce cottura, soprattutto se usata fresca, e si sposa bene con sughi leggeri, con pesce, condimenti delicati o in bianco o addirittura in brodo.

Si tratta di un formato la cui diffusione già nel XVII secolo è provata dall’emanazione nell’ottobre del 1602 di un Bando contra Vermicellari nel quale viene ordinato a questi ultimi di attenersi esattamente al calmiere per quanto riguarda i prezzi di alcuni tipi di pasta, tra cui figurano anche i “Tagliolini bianchi”. Pesanti pene economiche e fisiche venivano imposte a chi avesse disobbedito a quest’ordinanza. Anche Girolamo Aleandri ne La difesa dell’Adone (Venezia 1630) nomina i Tagliolini in una descrizione della vita quotidiana di corte: “Giuocando alcuni gentilhuomini a sbaraglino in casa del marchese Pepoli, fu da un di loro detto all’altro per burla ch’egli era briaco di tagliatelli, cioè di quella minestra di minute fetucce di sfoglia di pasta, che in molti luoghi di Lombardia si dicono lasagnette, e a Roma (se male non mi ricordo) tagliolini”. Con uno sguardo alla storia più recente, nella tradizione contadina abruzzese, i tagliolini venivano serviti in brodo di gallina o di piccione alle puerpere, perchè energetici e leggeri.

La loro naturale versatilità li rende gustosi anche nelle ricette di pasta asciutta, con sughi leggeri a base di pomodoro, burro o di formaggi teneri. Nel napoletano sono la materia prima per tradizionali pasticci al forno o timballi di pasta.

Ingredienti per 4 persone:

– 400 G Pasta Tipo Tagliolini All’uovo
– 300 G Mozzarella
– 4 Filetti D’acciughe Sott’olio
– 2 Uova
– Formaggio Parmigiano Grattugiato
– 2 Cucchiai Burro
– Pepe
– Sale

Procedimento:

Cuocete in abbondante acqua bollente salata i tagliolini. Nel frattempo, tagliate a dadini la mozzarella e sminuzzate i filetti d’acciughe sott’olio. Disponete il tutto in un recipiente capiente, unite il battuto d’uova, una manciata di parmigiano grattugiato e mescolate con cura gli ingredienti. Scolate al dente i tagliolini, versateli in una pirofila e conditeli con il burro morbido. Aggiungete infine il composto preparato precedentemente e mescolate bene. Mettete i tagliolini in forno già caldo a 250 gradi per circa 10 minuti, il tempo necessario a far fondere la mozzarella senza però far gratinare la pasta. Serviteli subito caldi spolverizzandoli con altro parmigiano grattugiato.