Budino Portoghese

Il budino, o bodino, è una preparazione alimentare, solitamente servita come dessert alla fine del pasto. Il budino è composto da una parte liquida, generalmente costituita da latte, da zucchero e da vari ingredienti o aromi che gli danno il gusto desiderato: frutta, cioccolato, nocciole, caramello, liquori, vaniglia ed altri ancora. A questi si uniscono spesso degli ingredienti che servono a legare il composto, cioè a renderlo più corposo e solido.

I leganti sono frequentemente farina di grano, fecola di patate, semolino, riso, uova, gelatina animale (nota come colla di pesce) oppure carragenina. Per prepararlo si seguono tecniche diverse a seconda del tipo. Riuscire a dare una nazionalità a questo particolare dessert non è facile, l’unica cosa veramente certa è che, anche in altri paesi, è molto conosciuto ed apprezzato ed oggi andremo alla scoperta di un semplice ma buonissimo budino tipico della cucina portoghese. Quale che sia la ricetta e la sua provenienza, il budino viene solitamente preparato in uno stampo grosso o più stampi piccoli, variamente decorati, e a forma di tronco di cono od a punta emisferica, in ogni modo il problema tecnico è quello di far fluire l’aria per evitare fratture del dolce. Si può servire accompagnato o decorato da piccoli biscotti secchi di pasticceria, quali le lingue di gatto o gli amaretti, con creme come la panna montata o con frutta fresca, specie se frutti di bosco. Scopriamo cosa serve e cosa fare per poterlo realizzare.

Ingredienti per 4 persone:

– 6 Uova
– 180 G Zucchero
– 50 Cl Latte
– Vaniglina

Procedimento:

Sbattete in una ciotola 100 g di zucchero con 2 uova intere e 4 tuorli. Unite poco alla volta il latte bollente profumato con la vaniglina. Fate caramellare a fuoco vivo il resto dello zucchero con 2 cucchiai d’acqua, bagnate con il caramello l’interno di uno stampo nel quale verserete il composto. Mettete a cuocere a bagnomaria in forno a 190 gradi per un’ora; tenete in frigo circa 3 ore.