|⇨ Tagliatelle senza glutine al caffè

Siamo giunti al consueto appuntamento con la nostra rubrica settimanale dedicata alla cucina vegetariana/vegana ed apriamo questo nostro appuntamento settimanale proponendovi la ricetta delle nostre Tagliatelle senza glutine al caffè.


Le Tagliatelle senza glutine al caffè sono un delicato primo piatto che qui viene proposto secondo la filosofia della cucina vegetariana/vegana. Questo primo vi incuriosirà prima per i suoi accostamenti, per poi conquistarvi con i suoi profumi e sapori unici ed indescrivibili, profumi e sapori tipici della cucina mediterranea. Scopriamo cosa serve e cosa fare per poter realizzare le nostre Tagliatelle senza glutine al caffè.

Ingredienti per 4 persone:

– 40 g di farina di mais fioretto
– 80 g di fecola di patate
– 160 g di amido di mais
– 15 g di gomma di guar
– 3 uova sale
– 1 tazzina di caffè
– acqua qb
– 100 ml di panna di soia
– 1 bustina di zafferano
– pepe nero

Procedimento:

In una ciotola capiente setacciate la fecola di patate e l’amido di mais. Aggiungete di seguito la farina di mais e la gomma di guar. Quest’ultima è l’ingrediente che sostituirà il glutine presente nelle farine abitualmente utilizzate per la produzione di pasta e renderà l’impasto elastico tanto da poter essere steso. Mescolate le farine in modo da amalgamarle bene tra di loro. A parte, in una ciotola più piccola, sbattete le uova con il caffè e il sale e aggiungetele alle farine avendo cura di lavorare bene l’impasto sino ad una consistenza liscia ed omogenea. Se ce ne fosse bisogno e il composto dovesse risultare un po’ asciutto potete aggiungere dell’acqua, nel caso invece dovesse risultare ancora appiccicoso aggiungete dell’altro amido. Lavorate l’impasto per qualche minuto e poi formate un panetto che dovrete avvolgere nella pellicola trasparente e conservatelo in frigorifero per circa almeno 30 minuti. Stendete l’impasto su una spianatoia che avrete in precedenza cosparso di farina di amido o farina di riso. Lo spessore che dovrete raggiungere sarà di circa 3 mm. Dall’impasto steso ritagliate dei rettangoli delle dimensioni che preferite con i quali formerete dei rotoli. Tagliate il rotolo di pasta a fettine di circa mezzo centimetro di spessore disponetele su una gratella cosparse di farina oppure su un canovaccio pulito per farle asciugare prima di cuocerle. Cuocete le tagliatelle in abbondante acqua salata per circa 10 minuti. In un tegamino scaldate la panna di soia e aggiungete lo zafferano. Appena giunge a bollore, scolate la pasta e versatele nella salsa calda. Fate in modo di amalgamare bene il tutto e servite con una spolverizzata di pepe.