Spaghetti integrali al Tofu

Il tōfu (dal cinese 豆腐, pinyin dòufǔ), talvolta definito anche come caglio di semi (di soia), è un alimento diffuso in quasi tutto l’estremo oriente (Cina, Giappone, Corea, Vietnam, Thailandia, Cambogia). Sebbene il suo nome sia giapponese, ha origini cinesi. Viene ricavato dalla cagliatura del succo ricavato dalla soia e dalla successiva pressatura in blocchi, generalmente in forma di parallelepipedo. La fabbricazione del tofu dalla soia è simile a quella del formaggio dal latte. Spesso si confonde il tōfu, nelle sue preparazioni al vapore o fritte, con il glutine di grano o seitan.

Nella trattazione seguente si incontra la dicitura “latte di soia”. Va notato che, da un punto di vista merceologico, tale dicitura non può essere utilizzata nell’etichettatura e nella vendita di prodotti in ambito comunitario: l’Unione Europea, infatti, ha proibito la vendita di prodotti di origine vegetali se etichettati con il termine “latte”, essendo la parola “latte” riservata alla vendita di sole bevande ricavate dalle ghiandole mammarie di mammiferi femmina.

Ingredienti per 4 persone:

– 300 G Pasta Tipo Spaghetti Integrali
– 100 G Tofu Fresco
– 1 Cucchiaio Mandorle (o Noci)
– Olive Nere
– Capperi
– Aglio
– Tamari
– Peperoncino Piccante
– Olio D’oliva Extra-vergine

Procedimento:

Sminuzzate insieme il tofu, le mandorle e le olive senza nocciolo. Cuocete il tutto come indicato nella ricetta precedente, aggiungendo eventualmente il peperoncino piccante. A cottura ultimata aggiungere l’aglio e i capperi tritati finemente. Saltare per qualche minuto gli spaghetti nella salsina aggiungendo il tamari e l’olio d’oliva.