Risotto bicolore con asparagi e fragole

Risotto bicolore con asparagi e fragoleIl risotto bicolore è la combinazione di due risotti. Il primo risotto è con gli asparagi e il secondo con le fragole. Disposti sullo stesso piatto di portata e decorati con asparagi, fragole, uova di quaglia e pomodori secchi formano un piatto molto colorato e buonissimo che può essere una portata in un menu importante per una cerimonia ma può anche diventare un modo per far mangiare ai bambini frutta e verdura. Un bel piatto unico in cui si trovano contemporaneamente tutti i principali nutrienti importanti nella dieta mediterranea: i carboidrati del riso, le vitamine di frutta e verdura, le proteine delle uova e i grassi benefici dell’olio d’oliva. Per i migliori risultati scegliete bene i vostri ingredienti. Asparagi verdi, detti comunemente asparagina, che non hanno bisogno di essere pelati e poi fragole di media grandezza e profumate e riso di buona qualità che non corra il rischio di scuocere.

Ingredienti per 4 persone:

320 gr di Riso
200 gr di fragole mature
500 gr di asparagi verdi
Un mazzetto di prezzemolo fresco
Qualche stelo di erba cipollina fresca
250 gr di porri
4 uova di quaglia
6 pomodori secchi,
100 ml di vino rosso d’Avola
100 ml di vino bianco secco
1,5 lt di brodo vegetale
3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
Sale q.b.

Procedimento:

Partiamo dalla preparazione degli asparagi eliminando l’estremità più dura degli asparagi e lavandoli; riunirli a mazzetto e legarli con spago da cucina e metterli in una pentola alta con due-tre dita d’acqua, coprire con un coperchio e avviare a cottura lenta, cuocerli fino ad ottenere una consistenza tale da essere ridotti a purè. Procedere alla cottura delle uova di quaglia mettendole in un pentolino e ricoprendole d’acqua. Portare ad ebollizione e far passare circa 4 minuti da questo momento. Raffreddatele subito sotto l’acqua corrente per poterle sgusciare. Nel frattempo preparare il brodo e mantenerlo bollente per tutto il periodo della preparazione. Avviare adesso la cottura dei due risotti in pentole separate. Eliminare le foglie esterne del porro e l’estremità, dividerlo a metà per il lungo e affettarlo finemente. Distribuire nelle due casseruole dividendo anche l’olio. Soffriggere il porro a fiamma molto lenta, aggiungere in ogni casseruola la metà del riso.

Far prendere colore al riso, mescolando spesso, e aggiungete il vino (bianco nel risotto agli asparagi e rosso nel risotto alle fragole) e far evaporare a fiamma vivace. A questo punto aggiungere il brodo bollente, un mestolo alla volta, mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno. Ricordatevi di rispettare i tempi di cottura sulla confezione. Nel risotto destinato agli asparagi aggiungere, con il primo mestolo di brodo, i pomodori secchi tagliati in piccoli pezzi, ricavando però prima dei pezzetti per la decorazione (8 pezzetti). Preparare il puré di fragole e di asparagi e tritare gli odori. Mentre i due risotti cuociono mondare, lavare, asciugare e tritare il prezzemolo.

Lavare l’erba cipollina e tamponare l’eccesso di acqua. Mondare e lavare le fragole velocemente senza farle stare troppo nell’acqua, tamponando l’eccesso di acqua e frullarle, tenerne da parte due per la guarnizione finale. Riducete in purè gli asparagi. Se non sono fibrosi gli asparagi possono essere frullati. In caso contrario è meglio passarli al passaverdure. Ricordatevi di metterne da parte 4 per la guarnizione finale del piatto. Passiamo all’ultima fase: un minuto prima di spegnere il fornello aggiungete il puré di fragole e quello di asparagi. A fornello spento unite una spolverata di prezzemolo e l’erba cipollina tritata in ogni risotto.

Trasferite i due risotti in un unico piatto di portata. Guarnite secondo la vostra fantasia, con le uova di quaglia, gli asparagi, le fragole e i pezzettini di pomodori secchi che avete messo da parte. L’idea è quella di creare dei fiori. Servite subito.

A Cura di MaryStar