Rigatoni alla Pajata

Oggi per il nostro consueto appuntamento con le ricette dedicate al Bimby, uno tra i più conosciuti e diffusi robot da cucina, faremo la conoscenza della Pajata, un ingrediente tipico della cucina romana, dal sapore deciso, da intenditori.

La pajata non è un ingrediente adatto a qualsiasi palato, anche se la sua bontà è innegabile . Il suo sapore deciso la rende inconfondibilmente uno dei capisaldi delle cucina romana. Per chi si stesse ancora chiedendo quale misterioso ingrediente il nome “pajata” celi,il mistero è presto svelato. La pajata non è altro che l’intestino tenue del vitello da latte, pulito ed eviscerato ma non privato del latte bevuto dal piccolo bovino (chiamato anche chimo, ndr). Oggi vedremo come riuscire a realizzare col Bimby un primo piatto che abbia la Pajata tra gli ingredienti.

Ingredienti:

– 500 gr. di pajata (budella di vitello da latte),
– 400 gr. di passata di pomodoro,
– 1 piccola cipolla,
– 1 spicchio d’aglio,
– 1 mazzetto di prezzemolo,
– 90 gr. di olio di oliva,
– 1 misurino di vino bianco,
– pecorino grattugiato a piacere,
– sale q.b.

Procedimento:

Spellate, lavate le budella e tagliatele a pezzi lunghi circa 20 cm. Chiudete ogni pezzo a ciambellina, infilando un’estremità nell’altra e fermatele con del filo gastronomico. Inserite nel boccale la cipolla, l’aglio, il prezzemolo e tritate il tutto per 10 secondi a velocità 6; riunite con la spatola il trito sul fondo, aggiungete l’olio e fate rosolare per 3 minuti a 100°, velocità 1. Posizionate la farfalla, aggiungete i rotolini di budella, salate e bagnate con il vino: 3 minuti a 100°, velocità 1. Aggiungete la passata di pomodoro, 1 misurino di acqua e fate cuocere per 25 minuti a 100° velocità 1. Terminata la cottura, versate la pajata sui rigatoni cotti al dente, mescolando bene. A parte servire il pecorino.

Segreto: per un sapore ancora più pronunciato, inserite all’interno della pajata l’aglio, il prezzemolo e la crosta del pecorino, quindi pepate a volontà. Se durante la cottura il sugo asciugasse troppo, aggiungete mezzo misurino per volta di acqua calda.