Ravioli Reggini

Per tutti quelli che appassionati delle novità culinarie passano la vita alla continua scoperta di nuovi locali con piatti tipici ma al tempo stesso rivisitati in pietanze originali, oggi offriamo uno spunto nel mettere insieme ingredienti tipici della cultura calabrese, quali i pomodori secchi ,che uniti al classico ripieno ricotta e spinaci dei ravioli ben si amalgama alla dolcezza delle mandorle insieme alla panna. E’ innegabile che la semplicità degli ingredienti di base spogliata da ogni trucco o artifizio stravince sempre.

Ingredienti per 4 persone:

Per la pasta

– 400 gr farina;
– 4 uova;
– 1 albume per sigillarli;

Per il ripieno

– 80 gr spinaci;
– 150 gr ricotta di bufala;
– 100 gr grana padano;
– olio;
– sale e pepe q.b.

Per il condimento

– 12 pomodori secchi ammollati;
– ½ scalogno;
– 50 gr mandorle;
– 100 gr parmigiano reggiano;
– poca panna fresca;
– poco vino bianco;
– basilico;
– sale q.b.
– olio d’oliva.

Procedimento:

Primo passo è la preparazione della sfoglia per la pasta: mettere in una planetaria la farina con le uova e lavorare fino ad ottenere un composto omogeneo (aggiungere se necessario un po’ d’acqua oppure, se risultasse troppo umido, un po’ di farina). Fare riposare l’impasto in luogo fresco ed asciutto e nel frattempo procedere con le altre parti della ricetta.

Per il ripieno, scottare gli spinaci per 3 o 4 minuti in una padella con poco olio e lasciarli abbastanza croccanti, prelevarli dalla padella, tagliarli e schiacciarli leggermente per togliere l’acqua che avranno rilasciato. In una ciotola lavorare la ricotta con il sale, poco pepe, il grana e unire gli spinaci e mettere a riposare in frigo per un’oretta. Passare poi al ripieno dei tortelli: lavorare l’impasto che avevamo lasciato riposare con un mattarello o con una macchina per tirare la pasta fino ad ottenere una sfoglia riempire la sfoglia con la farcia ricavando dei ravioli nella forma che più vi piace cospargendo comunque sempre i bordi di ciascun raviolo con un po’ di albume per sigillarlo meglio. Metterli stesi su un vassoio che riporremo in frigo fino al momento della cottura.

Per il condimento, dopo aver messo in ammollo i pomodori secchi, strizzarli e tagliarli, prendere le mandorle e metterle in un sacchetto poi con un batticarne pestarle fino ad ottenere una granella grossolana. Nel frattempo in una padella rosolare lo scalogno con un po’ di olio, unire i pomodori secchi, sfumare con poco vino bianco e spegnere, mettere il grana a sciogliere in un pentolino dove avremo scaldato la panna mescolando bene con una frusta per togliere eventuali grumi. Passare adesso alla cottura dei tortelli in abbondante acqua salata, una volta cotti prelevarli direttamente dalla pentola con l’aiuto di un passino per metterli nella padella del sugo ad insaporire velocemente saltandoli avendo cura di non romperli.

Per servire il piatto fare un fondo con un po’ di fonduta di parmigiano e adagiarvi i ravioloni sopra con un filo di olio  d’oliva, qualche fogliolina di basilico e la granella di mandorle.