Pasta alle noci

Le noci sono un frutto di cui si hanno testimonianze antiche; pare che provenga dall’Asia e sia stata introdotta in Italia dai greci. La sua pianta è imponente e maestosa, e oltre che per i suoi pregiati frutti è una pianta molto apprezzata per la qualità del suo legno che è molto ricercato. Secondo una ricerca americana le noci, oltre ad essere ipercaloriche hanno proprietà antitumorali, in particolare il loro consumo regolare previene l’insorgere del tumore al seno, questo grazie alla abbondante presenza di acidi grassi omega3, oltre ad un alto contenuto di antiossidanti.  Grazie alla presenza di acido alfa-linoleico, hanno anche proprietà digestive e diuretiche. La vitamina E, caratterizzata da spiccate proprietà antiossidanti, è in grado di tenere sotto controllo i pericolosi effetti dei radicali liberi tanto temuti. Rilevante anche la presenza di un aminoacido essenziale, chiamato arginina, molto importante per la salute delle nostre arterie; infatti l’arginina fornisce alle pareti delle arterie il nitrossido, una sostanza in grado di combattere e prevenire l’arteriosclerosi. Diversi studi hanno inoltre dimostrato che il regolare consumo di noci contribuirebbe ad abbassare notevolmente il rischio  di sviluppare una coronaropatia.

Infine, oltre ai benefici sopra descritti possiamo affermare che le noci hanno ulteriori proprietà: antianemiche, drenanti, energetiche, lassative, nutrienti, rimineralizzanti, vermifughe.

Proprio per questo motivo oggi vedremo come integrare questo prezioso regalo della natura, nella nostra alimentazione di tutti i giorni, e lo facciamo proponendovi la ricetta di un primo che ha le noci proprio come ingrediente base.

Ingredienti per 4 persone:

– 100 G Gherigli Di Noci
– Cipolla
– Olio D’oliva
– 1 Spicchio Aglio (facoltativo)
– Sale
– Pepe
– 10 Cl Panna
– Pasta Tipo Bigoli (o Pasta Tipo Fusilli)
– Per Guarnire:
– Alcuni Gherigli Di Noci Interi

Procedimento:

Fai imbiondire un po’ di cipolla in casseruola con olio, se ti piace puoi mettere anche uno spicchio d’aglio da togliere a fine cottura, poi ci aggiungi i gherigli (tienine da parte qualcuno per guarnire i piatti alla fine) tritati e fai rosolare un po’ salando e pepando. Aggiungi la panna (1 dl) e falla ridurre di circa la metà; nel frattempo avrai cotto la pasta (viene ottima coi bigoli, ma se la cava anche coi fusilli o con le tagliatelle di grano duro) quindi la scoli e condisci il tutto con la salsa, se servi in zuppiera guarnisci la zuppiera coi gherigli interi.