Canocchie Alla Marinara

Le cannocchie o canocchie, detta anche pannocchia o panocchia (Squilla mantis) è un crostaceo della famiglia degli Squillidae che può raggiungere una lunghezza massima di 20 cm.

I nomi dialettali usati in letteratura per indicare questa specie sono: panocchia, pannocchia (Abruzzo); spernocchia, sparnocchia (Campania); canocia, canoccia (Veneto, Friuli-Venezia Giulia); sparnocchia e cicala di mare (Lazio); balestrin, sigà de maa (Liguria); cannocia, pannocchia (Marche); cannocchiella, cecala (Puglia); càmbara de fangu, solegianu de mari (Sardegna); astrea, cegala de mari (Sicilia); canocchia, cicala di mare (Toscana).

Ha una corazza di colore bianco-grigiastra con riflessi rosati e con due caratteristiche macchie ovali bruno-violacee sulla coda simili ad occhi, la forma è allungata.

Vive ad una profondità che va dai 10 m ai 200 m sui fondi sabbiosi, fangosi costieri, spesso in prossimità della foce dei fiumi o dello sbocco dei canali.

La pannocchia è un animale solitario, vive durante il giorno in gallerie scavate nel fondo e di notte esce alla ricerca di cibo o per la riproduzione. Viene generalmente catturata con le reti a strascico.

La pulizia delle canocchie è un’operazione abbastanza lunga perché occorre farle una ad una, il procedimento è pressoché simile anche quando devono essere pulite dopo la cottura.

Utilizzando un paio di forbici iniziare a tagliare le zampette che si trovano nella parte inferiore del carapace, quelle laterali e togliere gli occhi.

Eliminare le zampe posteriori, spuntare il carapace in fondo e rifilare lateralmente. Lavare sotto l’acqua corrente.

A questo punto, a seconda della ricetta e dell’utilizzo che se ne vuole fare, la pulizia delle canocchie può terminare in tre diversi modi.

Praticare un incisione con le forbici lungo il carapace. Tagliare a pezzi non troppo piccoli. Incidere sopra la coda, tirare via il carapace e staccare la polpa. Per preparare le canocchie lesse è sufficiente tuffarle in acqua bollente per 7-8 minuti, a seconda della grandezza, e togliere le zampe seguendo le indicazioni riportate sopra. Terminare togliendo il carapace e lasciando la polpa attaccata alla parte sottostante. Conservare le canocchie pulite in frigorifero sino al momento dell’utilizzo.

Ora che sappiamo tutto ciò che c’è da sapere sulle canocchie, vediamo cosa serve per realizzare le Canocchie Alla Marinara, un delicato e squisito secondo a base di pesce.

Ingredienti per 4 persone:

– 1000 G Canocchie
– 2 Spicchi Aglio
– Prezzemolo Tritato
– Olio D’oliva
– Pepe

Procedimento:

In una padella capiente, preparate un pinzimonio con abbondante olio d’oliva, aglio a pezzetti, prezzemolo tritato e pepe. Nel frattempo, sciacquate le canocchie sotto l’acqua corrente, lasciatele sgocciolare per qualche minuto e disponetele ordinatamente in padella. Copritele con un foglio di carta stagnola e cuocetele a fiamma bassa per circa 10-15 minuti. Servitele calde.