|⇨ Pardulas

Le Pardulas è il delicato e delizioso dessert che abbiamo selezionato per voi e per concludere la nostra consueta rubrica settimanale dedicata al Bimby, uno dei robot da cucina tra i più conosciuti e diffusi in Italia.


La ricetta che stiamo per proporvi è un originale dessert a base di ananas e noci. Oggi vi proponiamo una rivisitazione della ricetta classica della torta all’ananas che, in questa sede, viene realizzata seguendo la filosofia del Bimby. Le Pardulas, risulterà estremamente semplice da realizzare e, grazie al nostro insostituibile Bimby, la andremo a realizzare anche in tempi decisamente contenuti. Scopriamo cosa serve e cosa fare per poter realizzare le Pardulas.

Ingredienti:

Per la pasta:

– 250 g di farina (meglio “granito”);
– 25 g di strutto;
– 2 albumi;
– un bicchierino di acquavite;
– latte tiepido;
– un pizzico di sale.

Per il ripieno:

– 500 g di formaggio fresco leggermente acidulo o di ricotta;
– 150 g di zucchero;
– 2 tuorli;
– la scorza grattugiata di 1 arancia e di 1 limone;
– una bustina di zafferano.

Per guarnire:

– zucchero a velo.

Procedimento:

Impastare la farina con albumi, strutto, acquavite e sale: 1 minuto – velocità 6. Aggiungere, poco per volta, con lame in movimento a velocità 6 il latte tiepido, in modo da ottenere una pasta liscia ed elastica. Lavorare per 1 minuto a velocità 6 + 1 minuto a velocità Spiga. Lasciarla riposare ben coperta. Nel frattempo preparare il ripieno. Grattugiare il formaggio: 20 secondi – velocità 6. Unire zucchero, tuorli, zafferano, buccia d’arancia e limone: 30 secondi – vel 5. Lasciar riposare l’impasto e nel frattempo riprendere la pasta e tirare la sfoglia sottile, ricavandone dei dischetti del diametro di circa 10 centimetri. Su ognuno dei dischetti posare un po’ di ripieno, rialzando i lembi della sfoglia, stringendo la pasta fra le dita per formare tante scodelline dall’orlo ondulato. Disporre i dischetti ripieni su una teglia infarinata. Infornare a 180° per 20 minuti sino alla doratura superiore della formagella. Queste sono le tipiche formagelle che qui in Sardegna si preparano per Pasqua. Si possono preparare ed eventualmente congelare senza cuocere per poi gustarle fragranti quando si vuole! Per rendere il formaggio acidulo potete acquistarlo fresco e poi lasciarlo 1 o 2 giorni fuori dal frigo.

Nota Bene:

Questo è un dolce tipico sardo. A noi è piaciuto molto.