Pappardelle ai funghi chiodini

Pappardelle ai funghi chiodiniIl piatto che stiamo per proporvi è accompagnato dai funghi chiodini che ne sono il condimento principale. Questo particolare tipo di fungo meriterebbe, secondo autori del passato, il nome di “asparago dei funghi” per il fatto che la parte buona di esso è l’estremità superiore del gambo unitamente al cappello, mentre il resto dei gambi (specialmente negli individui adulti) è coriaceo ed assai indigesto ma, nonostante questo, si tratta di un buon fungo commestibile molto ricercato, apprezzato e consumato da sempre, al punto di meritare la definizione di uno dei funghi più consumati al mondo.

Ingredienti:

320 g pappardelle ,
300 g funghi chiodini freschi,
60 g burro,
2 cucchiai parmigiano grattugiato,
1 spicchio d’aglio,
1 cucchiaio prezzemolo tritato,
sale e pepe q.b.

Procedimento:

Pulire e lavare i funghi chiodini. Cuocerli in acqua bollente salata per 4 minuti. Scolarli e tagliarli a pezzetti. Mettere burro in una sauteuse, aggiungere lo spicchio d’aglio schiacciato ed i chiodini, salare e cuocere per circa 20 minuti. In acqua bollente salata cuocere al dente le pappardelle precedentemente preparate. Versarle nella sauteuse in cui si trovano i funghi, aggiungere il parmigiano, un pizzico di pepe, mescolare e servire.