|⇨ Omelette agli asparagi

L’ omelette è un piatto a base di uova rapidamente cotte con burro e olio in una padella. È di uso comune piegare l’ omelette intorno ad un ripieno che può essere composto da formaggio, erba cipollina, verdura o carne, soprattutto prosciutto.


Spesso all’estero l’omelette viene confusa con la frittata. La differenza è che l’omelette viene cotta solo da una parte e poi viene ripiegata.

Talvolta, per ottenere una consistenza soffice dell’omelette, vengono impiegati solo gli albumi delle uova, sbattuti con una piccola quantità di latte. In questo modo vengono rimossi il grasso e il colesterolo dei tuorlo.

L’omelette è un piatto nato in Francia nel XVI secolo, anche se le prime versioni sono risalenti al 1300.

Ingredienti per 4 persone:

– 4 Uova
– 500 G Asparagi Surgelati
– 1 Cucchiaio Formaggio Parmigiano Grattugiato
– 50 G Formaggio Emmenthal Grattugiato
– 20 Cl Latte
– 60 G Farina
– 3 Cucchiai Panna
– 100 G Burro
– Sale

Procedimento:

Preparate una besciamella con la 40 g di farina, 40 g di burro e il latte tiepido; cuocetela per circa 10 minuti e poco prima di spegnere il fuoco unite la panna. Sbattete leggermente le uova con un pizzico di sale, aggiungete 20 g di farina e il parmigiano. Mescolate bene. Lessate le punte di asparagi in acqua leggermente salata per 6-7 minuti, poi scolatele e fatele brevemente insaporire in 25 g di burro. Sciogliete in una larga padella 30 g di burro, versatevi le uova e fate rapprendere la frittata da un lato, lasciandola appena morbida nella parte superiore. Spalmate su metà della frittata parte della besciamella, cospargete di emmenthal e sopra adagiatevi gli asparagi. Piegate l’omelette a metà e trasferitela in una pirofila imburrata con il restante burro (o in un piatto resistente al calore). Velatela con la besciamella rimasta e mettetela a gratinare in forno caldo a 200 gradi per 12-15 minuti.