Moscardini alla diavola con involtini di melanzane

L’ Eledone moschata, meglio noto come moscardino, è un mollusco della famiglia degli Octopodidae. Il moscardino ha il corpo di forma ovale, in cui si può distinguere nettamente la testa dal corpo, più sottile ed allungato, ed è sacciforme, con gli occhi laterali sporgenti.

Dal corpo del moscardino, si diramano invece otto braccia, esili ma molto lunghe, ognuna dotata di una fila di ventose; questi tentacoli sono uniti da una leggera membrana azzurra. Il moscardino, sebbene ricordi per molto aspetti il polpo, ha un colore più scuro, tendente al bruno ed ha dimensioni medie, tra i 15-40 cm.

Ingredienti per 4 persone:

– 1 Kg moscardini
– 2 Melanzane medie
– 1 spicchio aglio
– concentrato di pomodoro
– ½ bicchiere vino bianco
– erba cipollina, timo, prezzemolo
– olio d’oliva
– sale
– peperoncino

Procedimento:

Lavare bene i moscardini sotto l’acqua corrente togliendo occhi e becco. Metterli in un tegame dove avremo messo a scaldare un po’ di olio con l’aglio ed il peperoncino. Rosolare, sfumare con vino bianco e salare (poco).

Quando il vino sarà evaporato, aggiungere la conserva di pomodoro sciolta in pochissima acqua (già i moscardini avranno rilasciato un po’ della loro acqua) e stufare con coperchio per circa 30 minuti e comunque verificare con una forchetta (dovranno risultare teneri). Aggiustare di sale e peperoncino se necessario.

Nel frattempo tagliare a fette per il lungo le melanzane (circa ½ cm). Disporle su una placca da forno (su carta forno) distese, spalmare sopra con l’aiuto di un cucchiaino un trito di timo, erba cipollina, prezzemolo, sale e olio. Metterle in forno già caldo a 180/200° per 15 minuti circa (dipende dal forno), dovranno risultare un po’ appassite ed ammorbidite. Sfornare, lasciare intiepidire e arrotolarle creando degli involtini..

Servire i moscardini caldi e gli involtini di melanzane a fianco conditi anch’essi con un po’ di sugo alla diavola