|⇨ Menù di San Silvestro 2014

Anche quest’anno si avvicina l’inesorabile fine dell’ormai agonizzante 2014 che, tra appena un giorno, sarà morto e al suo posto ci sarà il 2015 ad aspettarci. Mancano poco più di 24 ore alla fine di questo 2014 e possiamo ingannare l’attesa cercando di selezionare e preparare la cena per la cena della notte di San Silvestro. Come abbiamo già fatto per il menù del 24 dicembre, anche in questa sede abbiamo deciso di proporvi un menù doppio pensato anche per tutte quelle persone che non possono o non vogliono mangiare carne e/o pesce.


Antipasto di funghi al forno con pancettaAntipasto di funghi al forno con pancetta

Apriamo il nostro menù con l’interessante Antipasto di funghi al forno con pancetta, un antipasto caldo a base di funghi che risulta azzeccato visto il clima particolarmente rigido di questi giorni. Scopriamo cosa serve e cosa fare per realizzare questo Antipasto di funghi al forno con pancetta.

Ingredienti per 6 persone:

– 100g di pancetta a cubetti
– 30g di burro
– 250g di funghi
– 2 rametti di rosmarino tritati
– 1 cipolla affettata fine
– 150g di formaggio olandese, groviera o parmigiano grattugiato

Procedimento:

Lavare bene in funghi e separare i gambi dalle cappelle. Tritare i gambi e tenerli da parte. Sciogliere il burro in un padellino e saltare le cipolle. Aggiungere i gamgi tritati e cuocere per 5-7 minuti. Nel frattempo, in un altro padellino saltare la pancetta (senza olio) finché sarà croccante. Eliminare il grasso rilasciato dalla padella e aggiungere la pancetta ai funghi. Unire anche il formaggio e il rosmarino e mescolare bene. Riscaldare il forno a 200°C. Con un cucchiaio farcire le cappelle di funghi con il composto a base di pancetta e man mano che sono pronti, trasferirli in una teglia. Cuocere per 15-20 minuti, azionando anche il grill per un paio di minuti alla fine per far dorare i funghi in superficie.

Miglio in cornucopiaMiglio in cornucopia

La seconda delle nostre proposte è il Miglio in cornucopia, un piccantissimo antipasto vegano che sicuramente saprà come “pepare” e rendere gustosamente interessanti le ultime ore di questo 2014. Scopriamo cosa serve e cosa fare per poter realizzare alla perfezione il nostro Miglio in cornucopia.

Ingredienti:

– peperoni lunghi rossi
– miglio decorticato
– zucchine
– cipolla
– sale
– olio di mais
– prezzemolo
– salsa di soia

Procedimento:

Lavate i peperoni, privateli della loro parte superiore e svuotatene per bene eliminandone tutti i semini. In una padella fate soffriggere un po’ di cipolla tagliata a dadini e aggiungete la zucchina tagliata in stessa modalità, salate, aggiungete il prezzemolo, fate cuocere con 1 bicchiere di acqua per circa 15 minuti e a vostro piacimento pepate. Lavate per bene il miglio decorticato e fatelo poi cuocere in acqua salata per circa 20 minuti. Fate in modo che assorba bene l’acqua, ma se in eccesso, colatela. Aggiungetelo poi alle zucchine e mescolate. Ecco pronto così il vostro ripieno, con un piccolo cucchiaino iniziate a riempire i lunghi peperoni rossi e riponeteli in padella a testa in giù in olio bollente sì che il composto prenda compattezza e, per 1 minuto circa, fate rosolare nell’olio il peperone interamente, riponendolo poi accuratamente in una pirofila da forno. Infornate a 180 ° finché non vedrete i peperoni prendere la giusta cottura, togliete dal forno, servite a centro tavola disponendoli a fiore come ho fatto io nel caso in cui aveste molti ospiti aggiungendo al centro del piatto uno sformatino di miglio e zucchine, creato con quello rimasto in eccesso.

Crepes con radicchio e speckCrepes con radicchio e speck

Anche i primi, seguendo la scia di quanto proposto fino a questo momento, brilla per originalità e di sicurò si farà mangiare ed apprezzare. Scopriamo cosa serve e cosa fare per realizzare alla perfezione le crepes con radicchio e speck.

Ingredienti per 10 crepes:

– 200 grammi di speck
– 200 grammi di emmenthal a fette
– 1 cespo grande di radicchio
– 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
– 500 ml di besciamella preparata come in questa ricetta

Procedimento:

Lava il radicchio e mettilo a cuocilo a fuoco lento con l’aggiunta dell’olio fino a che non si sarà appassito (10/15 minuti). Su ogni crepes ben stesa disponi le fette di speck, le fette di emmenthal, il radicchio cotto e poca besciamella. Avvolgi le crepes come fossero involtini, poi sistemali in una teglia da forno dopo aver aggiunto sul fondo una mestolo di besciamella. Versa la besciamella rimasta sulle crepes e poni nel forno a 170 gradi sotto il grill acceso, finché la besciamella risulterà ben dorata.

Cous Cous Festoso con Chicchi di Melograno e UvettaCous Cous Festoso con Chicchi di Melograno e Uvetta

Anche il primo che proponiamo per tutte quelle persone che non possono o non vogliono mangiare né carne né pesce, brilla per originalità e di certo non passerà inosservato. Scopriamo cosa serve e cosa fare per poter realizzare il Cous Cous Festoso con Chicchi di Melograno e Uvetta.

Ingredienti:

– 500g di Cous Cous
– 100g di uva sultanina
– una punta di cucchiaio di cannella
– una punta di cucchiaio di paprika
– una punta di cucchiaio di cumino
– ½ cucchiaino di coriandolo
– sale
– pepe
– nero
– 1 litro e mezzo di acqua
– 2 dadi vegetali
– 1 cucchiaio d’olio d’oliva
– un melograno ben maturo

Procedimento:

Per prima cosa preparate il brodo per il cous cous facendo bollire l’acqua nella quale avrete versato i due dadi. Nel frattempo mettete in una ciotola il cous cous, l’uvetta, le spezie ed il sale. Mescolate il tutto molto bene. Aggiungete l’acqua bollente e coprite la ciotola con un coperchio o con una pellicola trasparente. Lasciate riposare il composto per 10-15 minuti, finché l’acqua non sarà stata assorbita tutta dal cous cous. A questo punto rimuovete la pellicola e oltre ad amalgamare bene, sgranate delicatamente i chicchi con una forchetta. Aggiungete l’olio, sempre mescolando, il pepe ed il sale. Versate in cous cous in un piatto da portate abbastanza capiente. Tagliate il melagrano a metà ed estraete circa un quarto dei semi colpendo la parte esterna del frutto con un matterello, uniteli al cous cous e servite in tavola.

Tranci di tonno croccanti con salsa al mandarinoTranci di tonno croccanti con salsa al mandarino

Solitamente il cotechino con le lenticchie è un classico della tradizione culinaria italiana e sicuramente non mancherà nelle tavole degli italiani. Per tutti quelli che volessero un’alternativa a questo ricchissimo secondo piatto, ne proponiamo uno estremamente delicato che non ha nulla da invidiare al cotechino per quanto riguarda la bontà. Scopriamo cosa serve e cosa fare i Tranci di tonno croccanti con salsa al mandarino.

Ingredienti:

– 700 g di filetto di tonno intero
– 150 g di sesamo tostato
– 3 mandarini
– 2 fettine di zenzero fresco
– succo di mezzo limone
– 1 scalogno
– 30 g di burro
– sale, pepe.

Procedimento:

Sbucciate i mandarini al vivo e riduceteli a tocchetti. Metteteli in una padella antiaderente con il burro, lo zenzero tritato fine, lo scalogno a fettine sottili e il succo di limone. Salate, spolverizzate di pepe e lasciate stufare per 10 minuti su fiamma bassa. Salate e pepate appena il tonno, quindi passatelo nel sesamo schiacciandolo con il palmo della mano, in modo da far aderire i semi uniformemente. Cuocete il pesce 3 minuti per parte in una padella antiaderente ben calda. Tagliatelo a fette e servitelo con il condimento ai mandarini.

Cotechino di seitan e lenticchieCotechino di seitan e lenticchie

Peer chi, invece, non volesse rinunciare al classico cotechino alle lenticchie ma, non potesse mangiarlo, proponiamo una validissima alternativa che, sicuramente non ve lo farà rimpiangere. Scopriamo cosa serve e cosa fare per realizzare alla perfezione il Cotechino di seitan e lenticchie.

Ingredienti

– 1 scatola di seitan istantaneo
– 4 cucchiai di farina di ceci
– 2 cucchiai di miso
– 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
– olio
– lenticchie
– vino rosso
– passata di pomodoro

Procedimento:

Fate abbondante brodo, insaporendolo con verdure e soia e portate a bollore. Frullate le lenticchie, scolatele e aggiungete l’olio e il seitan. Aggiungete gli aromi e impastate per bene. Modellatelo come una salsiccia e sistematelo in un canovaccio chiudendolo a caramella con 2 spaghi. Abbassate il fuoco sotto la pentola e metteteci dentro il vostro cotechino impacchettato. Lasciate cuocere per mezz’ora. Levatelo dal brodo, aprite il rubinetto e mettete il cotechino sotto l’acqua fredda. Levate il canovaccio e tagliate.

Panettoni farciti alla fruttaPanettoni farciti alla frutta

Il dolce che stiamo per proporvi è il perfetto connubio tra frutta e dolci ideale per chi, arrivato a questo punto del ceno vuole passare al dolce senza però dover necessariamente rinunciare alla frutta. Scopriamo cosa serve e cosa fare per poter realizzare alla perfezione i Panettoni farciti alla frutta.

Ingredienti per 4 persone:

– 4 panettoncini
– 2 cucchiai di zucchero
– un’arancia
– succo di mezzo limone
– 200 g di ribes rosso
– 200 g di frutti di bosco
– un quarto di ananas
– mezza banana
– 2 cucchiai di liquore all’arancia
– un cucchiaio di zucchero a velo vanigliato

Procedimento:

Tagliate l’ananas e la banana a dadini. Metteteli in una ciotola con i frutti di bosco, gli spicchi di mezza arancia tagliati a pezzetti e il succo dell’altra metà mescolato a quello del limone, poi cospargete con lo zucchero e il liquore. Togliete la calotta dei panettoncini e svuotateli lasciando sul fondo e sui bordi uno strato di un cm. Riempiteli con la macedonia sgocciolata e guarnite con i ribes. Chiudete con le calotte, spolverizzate con lo zucchero a velo e servite.

Panettone vegetarianoPanettone vegetariano

Concludiamo questo menù con una reinterpretazione del più classico dei dolci di queste festività. Il Panettone vegetariano dolce ideale per tutti i vegetariani e che, sicuramente, non farà notare le differenze con la ricetta originale. Scopriamo cosa serve e cosa fare per poterlo realizzare alla perfezione.

Ingredienti

– 800 gr di farina
– 1 cubetto di lievito di birra
– 200 gr di margarina vegetale
– 2 alghe addensanti Agar Agar
– 400 gr di fruttosio
– 150 gr di canditi
– 1/2 stecca di vaniglia
– 60 ml di latte di soia

Preparazione

Sciogliete il lievito di birra e 1/4 della farina nel latte di soia con un giorno di anticipo. Fate un impasto a forma di pagnotta, copritelo e lasciatelo lievitare per tutta la notte. Il giorno dopo riprendete l’impasto e lavoratelo con 100 gr di farina e un pochino di acqua tiepida, copritelo nuovamente e lasciatelo lievitare per altre 2 ore. Ripetete l’operazione con altri 100 gr di farina e lasciate in lievitazione per altre 3 ore. Fate sciogliere la margarina a fuoco basso e in un altro pentolino sciogliete anche il fruttosio con un pizzico di sale. Levate dal fuoco e metteteci dentro le due stecche di Agar Agar lasciandole sciogliere. Spalmate un po’ di margarina nello stampo da panettone. Riprendete l’impasto lavorandolo con il resto della farina, la margarina fusa e l’acqua con zucchero e alghe. Aggiungete la frutta candita. Versate il composto nello stampo e lasciatelo lievitare per 3 ore. Mettete in forno ventilato a 180° e fate cuocere per 50 minuti.