Insalata Fredda Lombarda di Cappone

Cappone

Il cappone è un pollo maschio che è stato castrato per raggiungere maggiore peso e morbidezza della carne. Costituisce uno dei più classici piatti del periodo natalizio.


La castrazione dei galli era praticata fin dai tempi della Grecia antica per far fronte alle difficoltà pratiche di tenere più galli in uno stesso pollaio.

Inoltre c’era il vantaggio che la carne del gallo diventa dura e meno saporita col tempo, mentre quella dei capponi si mantiene tenera e prelibata. Nell’antica Roma vi era poi una legge che proibiva di allevare le galline dentro casa, perciò l’allevamento dei capponi consentiva di aggirare abilmente questo divieto.

Nei secoli successivi il cappone cessò di essere un “ripiego” per diventare sempre di più una forma di regalo prestigioso che, data la sua prelibatezza, veniva offerto dalle persone umili a quelle di rango per averne favori e protezione (celebre nei Promessi Sposi l’episodio in cui Renzo Tramaglino si presenta dall’avvocato di grido Azzeccagarbugli con in dono 4 capponi vivi).

Il nome cappone deriva (attraverso il latino capo,-onis) dal verbo greco “κόπτω”, che significa “tagliare”, a causa della castrazione ai danni dell’animale per la sua preparazione.

Ingredienti per 4 persone:

– 1 Petto di Cappone Intero
– 1 Manciata Uvetta Sultanina
– 1 Cuore Sedano
– 1/2 Limone (succo)
– Olio d’oliva Extra-vergine
– 8 Foglie Insalata Cappuccina
– 8 Gherigli di Noci
– Carota
– Sedano
– Alloro
– Prezzemolo
– Sale

Procedimento:

Lessare il cappone in acqua bollente salata con gli odori. Scolarlo, farlo raffreddare, spellarlo; tagliarlo a striscioline e unirvi il cuore di sedano tagliato a julienne, l’uvetta già ammollata, le noci. Sistemare in un piatto di servizio sull’insalata e condire con un’emulsione di sale, limone e olio.