|⇨ Gelato di banane

Il termine banana è applicato al frutto della pianta, che si sviluppa (nella specie e nelle varietà commestibili) in una serie di grappoli. Le banane pesano tipicamente 125 – 200 g, benché questo peso vari considerevolmente fra le differenti cultivar.


Il frutto è commestibile per circa l’80%, il restante 20% è buccia; può essere consumato crudo o cotto.

Quasi tutte le moderne banane partenocarpiche utilizzate a scopo alimentare provengono dalle specie Musa acuminata e Musa balbisiana. Il nome scientifico delle banane è Musa acuminata, Musa balbisiana o l’ibrido Musa acuminata × balbisiana, a seconda della costituzione del loro genoma. I vecchi nomi scientifici Musa sapientum e Musa paradisiaca non sono più in uso.

Nella cultura popolare e nel commercio “banana” di solito si riferisce alle morbide e dolci banane utilizzate come frutta. Invece le cultivar di Musa con frutti più duri e ricchi d’amido vengono talvolta chiamate “platani”, un prestito dello spagnolo plátano. Questa distinzione tuttavia è puramente arbitraria; le parole platano e banana sono spesso intercambiabili quando il tipo di frutto è desumibile dal contesto. In Italia possono sopravvivere alcune cultivar di banana. In particolare la cultivar comune di Sicilia è abbastanza rustica in Sicilia dove riesce a portare a maturazione i frutti.

Ingredienti per 6 persone:

– 500 G Banane
– Gelato Alla Crema

Procedimento:

Lavate e asciugate le banane, conservatene alcune intere, schiacciate con una forchetta tutte le altre e unitele alla crema. Mettete il composto nella gelatiera per circa 20 minuti. Servite il gelato in coppe individuali decorando con pezzi di banane.