Galletti stufati al Sauternes

La denominazione Sauternes (AOC) (appellation d’origine contrôlée ossia denominazione di origine controllata in italiano) è una delle denominazioni di vino bianco dolce più celebri di Francia e del mondo. Essa comprende i vini passiti nei pressi di Sauternes con i vitigni muscadelle, sémillon e sauvignon blanc. I vini Sauternes sono dolci e vengono ottenuti grazie all’azione di un fungo microscopico, la Botrytis cinerea che popola il vigneto generalmente in settembre e in particolari condizioni climatiche, origina quella che viene chiamata muffa nobile.

Ingredienti per 2 persone:

–  2 galletti puliti di 300 g di ciascuno
–  sale
–  pepe bianco
–  40 g di burro
–  12 cl di sauternes
–  12 cl di fondo chiaro di pollo
–  2 cucchiai di panna
–  uva bianca senza semi

Procedimento:

Lavate con cura i galletti sotto l’acqua corrente, asciugateli con un canovaccio e cospargeteli internamente ed esternamente con sale e pepe macinato di fresco, quindi legateli con spago da cucina, in modo che conservino la forma durante la cottura. Fate fondere dolcemente il burro in una larga padella, mettetevi i galletti e fateli rosolare da ogni lato. Quando sono ben coloriti, girate i volatili sul dorso e versate nel recipiente il Sauternes. Fate cuocere a calore moderato fino a quando il fondo sarà ridotto della metà, quindi unite il fondo di pollo e portate a cottura i galletti, bagnandoli ripetutamente con il liquido presente nella padella. Quando i galletti sono pronti, toglieteli dal recipiente e teneteli in caldo. Incorporate la panna al fondo di cottura, regolate di sale e pepe, quindi mettete nuovamente in padella i galletti, unite anche gli acini d’uva e fate scaldare tutt’assieme per 5 minuti. Trascorso il tempo indicato, private i galletti dello spago da cucina e serviteli insieme al loro sughetto.