|⇨ Filetto di Spigola con Peperoni

Spigola

La spigola è una delle specie ittiche più pregiate e raggiunge prezzi molto alti sui mercati. È una delle prede più apprezzate dai pescatori sportivi che la insidiano con varie tecniche, sia con esche naturali (sardina, gamberetti, vermi, ecc.) che artificiali (Rapala, cucchiaino, esche in silicone, ecc.).


Le esche artificiali sono usate soprattutto per la pesca con le tecniche dello spinning e della traina. Viene catturata di frequente anche dai pescatori subacquei, facilitati dal comportamento curioso dell’animale. La pesca commerciale impiega soprattutto reti da posta ma anche sciabichelli e reti da circuizione nonché palamiti.

La spigola è oggetto di acquacoltura in numerosi paesi mediterranei dove costituisce la più importante specie per l’allevamento ittico. I maggiori produttori sono Grecia, Turchia, Italia, Spagna, Croazia ed Egitto. Viene allevata soprattutto nelle lagune. Si tratta del primo pesce marino (eccettuati i salmonidi) ad essere stato allevato in Europa. Vengono utilizzate sia tecniche intensive che estensive di allevamento. Viene commerciata prevalentemente fresca o congelata, prevalentemente sui mercati dell’Europa meridionale prossimi alle aree di allevamento. Nell’Europa settentrionale la spigola di acquacoltura si trova quasi esclusivamente nei menù dei ristoranti di cucina etnica mediterranea. A causa della sovrapproduzione e del mercato limitato quasi esclusivamente ai soli paesi mediterranei il prezzo di mercato delle spigole di allevamento è sceso di circa due terzi tra il 1990 e il 2002. L’uso di antibiotici negli allevamenti, talvolta in maniera irresponsabile, suscita qualche preoccupazione per la salute dei consumatori, soprattutto per quanto riguarda la possibile selezione di ceppi batterici resistenti.

Ingredienti per 4 persone:

– 800 gr Filetto di Spigola
– Sale
– Pepe Bianco
– 1 Spicchio Aglio Tritato
– 4 Cucchiai Olio d’oliva
– 1 Peperone Rosso
– 1 Peperone Verde
– 1 Peperone Giallo
– 1 Peperoncino Piccante
– 100 gr Cipollotti
– 1 Pizzico Zenzero in Polvere
– 6 cl Fumé di Pesce
– 1 Cucchiaio Erbe Fresche Tritate

Procedimento:

Tagliate i filetti di spigola in pezzi di dimensioni uniformi, adagiateli in un piatto fondo, conditeli con il sale necessario, una macinata di pepe, l’aglio tritato e due cucchiai d’olio d’oliva e lasciateli riposare, coperti, per un paio di minuti. Nel frattempo dividete a metà i peperoni, privateli dei semi e delle membrane bianche interne, lavateli, asciugateli, infine tagliateli in grossi pezzi. Pulite anche il peperoncino e i cipollotti, quindi tritate finemente il primo e riducete i secondi a fettine sottili. Fate scaldare il resto dell’olio in una larga padella e soffriggetevi il peperoncino tritato e i cipollotti, per alcuni minuti a fuoco dolce. Aggiungete le falde di peperone e il fumé di pesce e fate cuocere per 15 minuti, dopodiché togliete i pezzi di peperone e teneteli in caldo. Mettete nella padella i filetti di spigola e fateli dorare da entrambi i lati per un paio di minuti, quindi aggiungete i peperoni, cospargete con le erbe tritate e lasciate insaporire tutt’assieme per 2-3 minuti. Servite ben caldo.

Nota Bene:

La delicata polpa della spigola e il sapore intenso dei peperoni e del peperoncino formano un appetitoso quanto insolito abbinamento, la cui perfetta riuscita dipende essenzialmente dalle proporzioni dei vari ingredienti: è fondamentale che i gusti forti degli ortaggi e delle spezie non coprano quello delicato del pesce, ma armonizzino con esso.